Il Gruppo Volkswagen pianifica 22 milioni di auto elettriche in 10 anni

Il colosso tedesco ha in programma 70 nuovi modelli elettrici entro il 2028, invece dei 50 precedentemente annunciati

Il Gruppo Volkswagen intende portare avanti la profonda trasformazione del sistema nel campo della mobilità individuale e si orienta sempre più verso l’elettrico. Il gruppo sta pianificando il lancio di quasi 70 nuovi veicoli elettrici nei prossimi dieci anni invece dei 50 precedentemente annunciati.

Di conseguenza, la proiezione per il numero di unità costruite sulle piattaforme elettriche del Gruppo nel prossimo decennio passerà da 15 a 22 milioni. La diffusione dell’e-mobility è un passaggio fondamentale sulla strada per arrivare a un bilancio neutrale in termini di CO2. Il Gruppo Volkswagen ha definito un programma globale di decarbonizzazione che ha l’obiettivo di ottenere entro il 2050 un bilancio completamente neutrale in termini di CO2, sotto ogni aspetto: dalla flotta alla produzione e all’amministrazione. In questo modo il Gruppo conferma il proprio pieno impegno per il raggiungimento dei target definiti dall’Accordo sul Clima di Parigi.

Il target per il 2025 è ridurre l'impronta di CO2 della flotta del 30% lungo tutto il ciclo di vita, rispetto al livello del 2015. Con questo obiettivo, il Gruppo Volkswagen sta elettrificando la propria gamma, con investimenti per più di 30 miliardi di Euro entro il 2023 soltanto in quest’area. La quota di veicoli a zero emissioni nella flotta del Gruppo crescerà ad almeno il 40% entro il 2030. Il primo dei modelli elettrici di nuova generazione andrà in produzione quest’anno: Audi e-tron, cui seguirà la Porsche Taycan. Per entrambi i modelli sono stati già raccolti 20.000 preordini. Le vetture a zero emissioni si diffonderanno ulteriormente con l’introduzione della Volkswagen ID.. Altri modelli in questa prima ondata saranno la ID. CROZZ, la SEAT el-Born, la ŠKODA Vision E, la ID. BUZZ, e la ID. VIZZION.

A supporto dell’offensiva elettrica, LG Chem, SKI, CATL e Samsung sono stati scelti come partner strategici per la fornitura di celle per le batterie. In vista di una domanda in costante crescita, Il Gruppo Volkswagen sta anche considerando una possibile partecipazione in siti produttivi di celle per le batterie in Europa. Guardando oltre, anche le batterie allo stato solido hanno un grande potenziale. L’obiettivo è arrivare alla produzione industriale di questo tipo di tecnologia insieme al partner QuantumScape.

Allo stesso tempo, entro il 2025 le emissioni di CO2 in tutti gli stabilimenti saranno tagliate del 50% rispetto al 2010. La conversione della centrale di Wolfsburg da carbone a gas ridurrà le emissioni di CO2di 1,5 milioni di tonnellate all’anno dal 2023 in poi. Le attività produttive di Audi nel sito di Bruxelles, per esempio, sono già completamente neutrali in termini di CO2. La fabbrica di Zwickau non sarà solo punto di riferimento per la piattaforma MEB (Modulare E-Antriebs-Baukasten): la I D. qui costruita sarà consegnata ai clienti con un bilancio “carbon neutral”.

La MEB costituisce il cuore dell’offensiva elettrica del Gruppo Volkswagen. I costi dell’e-mobility possono essere significativamente ridotti grazie a partnership che permettano la più ampia diffusione possibile di questa piattaforma e delle economie di scala ad essa associate. Ciò renderà la mobilità individuale accessibile e fruibile per molte persone anche in futuro. Ne è un esempio l’accordo con e.GO Mobile AG, azienda tedesca con sede ad Aquisgrana, recentemente annunciato al Salone dell’Auto di Ginevra.

Per “spingere” ulteriormente l’e-mobility, entro il 2020 Gruppo Volkswagen installerà insieme ad altri partner industriali 400 stazioni di ricarica rapida lungo le principali strade e autostrade europee, nell’ambito del progetto IONITY. 100 di queste saranno in Germania. Ciò significa che ci sarà una stazione ogni 120 chilometri. Elli (Electric Life), la nuova consociata del Gruppo, offrirà anche Wall Box per la ricarica a casa utilizzando energia pulita, per il momento in Germania. Inoltre saranno installati 3.500 punti di ricarica nei parcheggi riservati ai collaboratori in tutti gli stabilimenti, con ulteriori possibilità di ricarica presso le concessionarie.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Governo, tra polemiche e scaramucce inizia la "fase due"

  • Cronaca

    "Nozioni comuniste in classe", maestra sospesa si difende: "Ho solo letto Anna Frank"

  • Economia

    Google "rompe" con Huawei: che cosa succede agli smartphone Android

  • Cronaca

    Selfie estremi, 259 vittime in 6 anni: 7 su 10 hanno meno di 30 anni

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Meteo, ecco il caldo (e sarà rovente): c'è la data

  • Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

  • Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

Torna su
Today è in caricamento