Smog, passo indietro in Emilia Romagna: novità per i Diesel Euro 4

Revocato il blocco delle autoveicoli diesel più recenti. Il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti scattato il 1 ottobre 2018 rimarrà in vigore fino al 31 marzo 2019 e sarà valido dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30

Smog, novità per i blocchi della circolazione. L'Emilia-Romagna fa un passo indietro e ritira il blocco per i motori diesel euro 4. È questo l'esito dell'incontro tra Regione e Comuni finito dopo sette ore di discussione.

In compenso, viene portato da quattro a tre giorni il limite degli sforamenti in seguito ai quali far scattare le misure di blocco del traffico di emergenza (compresi gli euro 4). Saranno inoltre aumentate le domeniche ecologiche.

Smog, blocco veicoli diesel euro 4 revocato

Ricordiamo dunque che il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti scattato il 1 ottobre 2018 rimarrà in vigore fino al 31 marzo 2019 e sarà valido dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30. Saranno incluse le domeniche 'ecologiche' dove non potrà circolare nessun veicolo a motore a eccezione di quelli solo elettrici.

Lo stop è valido per i veicoli a benzina fino all'omologazione Euro 1 compresa, per i diesel fino a Euro 3 compresi. La classe ambientale Euro è indicata nel libretto di circolazione. Per essere sicuri si può digitare veicolo e targa a questo sito

Veicoli a Gpl e Metano, ibridi ed elettrici possono circolare liberamente. Se in auto si è almeno in tre si può circolare, anche con l'auto 'inquinante'. Sono presenti deroghe specifiche per mezzi pubblici e disabili.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La Regione Emilia Romagna si impegna poi a mettere sul piatto cinque milioni di euro dal 2019 per incentivi ai privati per cambiare l'auto, oltre all'ecobonus già previsto per i mezzi commerciali, con la richiesta al Governo di stanziarne altrettanti per raddoppiare la cifra.

Smog, blocco della circolazione per auto più inquinanti

Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, a margine del Consiglio Ue ambiente a Bruxelles,  ha ribadito l'importanza del blocco dei motori Euro3 cofirmato da Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia.

"Mi rendo conto che questo crea disagio al cittadino - spiega il ministro - ma la qualità dell'aria determina 80mila morti all'anno. Dobbiamo iniziare a cambiare le nostre abitudini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento