Macchina parcheggiata in giardino? L'Rc auto si paga lo stesso

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha stabilito che il proprietario del veicolo non è esente dal pagamento dell'assicurazione, anche se l'auto è confinata in un terreno privato

Foto di repertorio

Non si scappa dal pagamento dell'Rc auto: i proprietari dei veicoli sono obbligati a pagare l'assicurazione della responsabilità civile anche se tengono un veicolo idoneo a circolare confinato in un terreno privato. 

Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell’Unione europea, interpellata sulla questione dalla Corte suprema del Portogallo. Un veicolo che non sia stato ritirato ufficialmente dalla circolazione e che sia idoneo a circolare, recita un comunicato della Corte, deve essere coperto da un’assicurazione anche se il suo proprietario, non avendo più intenzione di guidarlo, ha scelto di lasciarlo stazionato su un terreno privato.

Inoltre, gli Stati membri possono prevedere che, qualora la persona soggetta all’obbligo di stipulare un’assicurazione per il veicolo coinvolto in un sinistro non abbia adempiuto tale obbligo, l’organismo di indennizzo nazionale possa rivalersi contro tale persona, quand’anche essa non sia civilmente responsabile dell’incidente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento