Fisco: consulenti lavoro, approfondimento su tassazione agevolata premi risultato

Non condivisibile il presupposto di Agenzia delle Entrate


Roma, 3 dic. (Labitalia) - "Con risoluzione numero 78/E l’Agenzia delle Entrate è intervenuta per fornire ulteriori chiarimenti sulla disciplina della detassazione dei premi di risultato, a distanza di oltre due anni dalla sua entrata in vigore. Nello specifico, l’amministrazione finanziaria ritiene che la tassazione agevolata al 10% si può applicare esclusivamente se, nel periodo congruo considerato, si raggiungesse uno degli obiettivi concordati nell’accordo aziendale, misurato in termini incrementativi rispetto a un determinato dato storico già registrato a consuntivo". E' quanto ricorda la Fondazione Studi dei consulenti del lavoro nell'approfondimento diffuso oggi.


Secondo la Fondazione Studi consulenti del lavoro, "tale indicazione non è condivisibile per diversi ordini di ragioni". "Questa opzione determinerebbe la ricerca di un miglioramento costante che, oltre certi limiti, sarebbe irraggiungibile e non consentirebbe nei fatti di beneficiare del trattamento agevolato rivolto essenzialmente ai lavoratori dipendenti", conclude.



Potrebbe interessarti

  • Sanità: Usa, batterio carnivoro uccide un uomo dopo bagni al mare

  • Sanità: al S.Camillo Roma kit prima necessità per ricoveri fuori programma

  • Salute: primo studio su coppette mestruali, sono sicure

  • Medicina: lo studio, 8.900 passi al giorno 'scudo' contro Alzheimer

I più letti della settimana

  • Sanità: Usa, batterio carnivoro uccide un uomo dopo bagni al mare

  • Salute: Di Giannantonio su tremori Merkel, '5 possibili cause'

  • Arriva il 'fashion renting', noleggio vestiti griffati esplode anche in Italia

  • Pediatra: "Casi di febbre improvvisa da canicola"

  • Caldo: effetto Natsubate mette ko milioni di italiani, i cibi 'antidoto'

Torna su
Today è in caricamento