Food: il tartufo in viaggio fra le pizzerie-icona dal Sud al Nord

A promuoverlo Savini Tartufi


Roma, 3 giu. (Labitalia) - Un tour che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza del Tuber Magnatum Pico, ma anche le sue diverse tipologie e utilizzi, e sfatare il mito che il tartufo sia un ingrediente prettamente autunnale o invernale. A promuoverlo Savini Tartufi: un Pizza Tour, dal Sud al Nord, in 6 tappe toccando alcune delle pizzerie-icona delle città più importanti d’Italia, a partire dalla patria della pizza, Napoli, per proseguire poi a Torino, Milano, Verona e Roma per finire in Toscana. Una serie di eventi dedicati all'unione di pizza e tartufo, con l’obiettivo di fare cultura riguardo al famoso 'diamante del bosco' liberandolo dai luoghi comuni e, al contempo, sulla pizza, senza mai snaturarla e senza influenzare lo stile di ogni pizzaiolo.


Negli ultimi anni, infatti, alcuni chef-pizzaioli, spinti dalla curiosità di abbinare un ingrediente tanto prezioso a uno dei piatti più rappresentativi della cultura italiana, hanno iniziato a ricercare tartufo fresco o prodotti specifici al tartufo per farcire le pizze. L'azienda ha quindi letto questa necessità del mercato, sviluppando una linea di prodotti valida per tutto l'anno, ideali per farcire pizze bianche e rosse, in aggiunta al già apprezzato tartufo fresco.


“La pizza è una delle eccellenze della cucina italiana e l’unione con il tartufo non può che rappresentare l’incontro tra due grandi icone gastronomiche. Questo Road Show ha come obiettivo la diffusione della cultura del tartufo pensato non solo come ingrediente costoso e lussuoso, ma anche come un prodotto versatile, da accostare a diversi tipi di cucina, da consumare tutto l’anno e in ogni tipo di situazione. Il tartufo e i prodotti confezionati che proponiamo sono frutto di un’attenta ricerca, volta a completare una ricetta, renderla più gustosa o semplicemente speciale. La pizzeria è culturalmente, un luogo 'per tutti' ed è proprio qui che, a nostro avviso, è fondamentale diffondere la conoscenza di questo famoso frutto del bosco”, afferma Cristiano Savini.


La famiglia Savini si occupa di tartufi da ben quattro generazioni; una passione tramandata di padre in figlio; una realtà basata sia sul tartufo fresco che su prodotti a base di tartufo, tutte ricette pensate e preparate dalle sapienti mani di Luciano Savini.


E negli ultimi anni Savini Tartufi si è impegnata fortemente nella diffusione del messaggio che il tartufo è un frutto del bosco, reperibile e apprezzabile tutto l’anno. Le sette specie che Savini Tartufi lavora si distinguono sia per caratteristiche che per qualità, esaltando l’una o l’altra tipologia a seconda delle pietanze a cui vengono abbinate.


Grazie alla sua posizione privilegiata, l'azienda è riuscita a fare del 'tartufo tutto l’anno' la sua filosofia. Si trova infatti a metà tra Pisa, Firenze e Siena, un’area in cui si possono trovare diverse tipologie di tartufo che variano durante tutto l’anno. Questo territorio consente non solo di avere continua reperibilità, ma anche il totale controllo della qualità e della provenienza dei tartufi conferiti da oltre 650 tartufai di fiducia. Le varietà vanno dal Tartufo Nero Pregiato al Tartufo Nero Uncinato, dal Tartufo Bianchetto, al Tartufo Nero Scorzone Estivo, per arrivare al Tartufo Bianco per eccellenza, il Tuber Magnatum Pico.


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: famiglia 'batte' partner, rapporti tesi possono far ammalare

  • Ricerca, le persone con autismo hanno un cervello più simmetrico

  • 17enne dorme quasi 2 mesi, è la sindrome della Bella addormentata

  • Cambio di stagione? Consigli antistress per riordinare armadio

  • Università Telematiche: fra pregiudizi ed effettiva validità, il caso del Centro Formativo Universitario

  • Via il tumore con ago rovente, bimba torna a dormire dopo 2 mesi

Torna su
Today è in caricamento