Lavoro: Calderone, per reddito di cittadinanza non bastano centri impiego


Roma, 15 nov. (Labitalia) - "Investire sui centri per l’impiego può essere utile, ma non sarà la formula per far funzionare il reddito di cittadinanza e le politiche attive del lavoro". Così la presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, Marina Calderone, in occasione del 20° Forum Lavoro e Fiscale. "L’abbiamo detto più volte – ribadisce - che il lavoro non si fa per decreto, non credo che si faccia per decreto Dignità”. Sarebbe invece auspicabile "un disegno complessivo da parte del Governo e del Ministero del Lavoro, perché intervenire su singoli pezzi potrà sicuramente creare degli squilibri".


Per la presidente "la politica per l’occupazione in Italia, e quindi soprattutto l’incentivazione e l’accompagnamento al lavoro, non può passare solo attraverso il segmento pubblico. Piuttosto, bisognerebbe potenziare l’integrazione con i privati e da questo punto di vista i consulenti del lavoro possono avere un ruolo perché hanno competenze, conoscenze e percorsi di comprovata esperienza".


Fra gli altri argomenti affrontati nel corso del Forum Lavoro e Fiscale, l’impegno al fianco dell’Ispettorato nazionale del Lavoro nella lotta al sommerso e le prossime iniziative di categoria per il 2019: le celebrazioni per i 40 anni della Legge 12/1979, che si terranno il prossimo 11 gennaio, e le prime anticipazioni sulla X edizione del Festival del Lavoro.


Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Medicina: addio presbiopia, in futuro gocce nell'occhio per eliminarla

  • Non solo Viagra: i rimedi non farmacologici all’eiaculazione precoce

  • Salute: mangia per anni solo patatine fritte, 'cieco' a 17 anni

  • Tumori: 10 centri italiani pronti per Car-T, 1-2 pazienti al mese

  • Medicina: 117 giorni in pancia della mamma morta, nata bimba sana

  • Tumori: 'Oltre la pelle' contro il melanoma, un test può salvare la vita

Torna su
Today è in caricamento