homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-store

Venti giorni fa Enrico Letta diceva: "Mai con Berlusconi"

L'ipotesi di un esecutivo insieme a Silvio Berlusconi non convinceva (per usare un eufemismo) i vertici del Pd fino a pochi giorni fa

Sono giorni mutevoli, è chiaro. "Grande è la confusione sotto il cielo" nella politica italiana. Ma sembra essere notevole anche la confusione, all'interno del Partito Democratico, sulla linea da tenere a proposito di un'eventuale accordo di governo con il Pdl.

GOVERNO LETTA, E' INIZIATO IL TOTOMINISTRI

L'ipotesi di un esecutivo insieme a Silvio Berlusconi non convinceva (per usare un eufemismo) i vertici del Pd fino a pochi giorni fa. E' sufficiente leggere alcune dichiarazioni dei vertici dei democratici per capire quanto siano cambiati gli scenari nel giro di poche ore.

E' il settimanale L'Espresso a elencare alcune frasi, tratte da interviste su carta stampata, web e tv, rilasciate da rappresentanti del Pd.

Era lo stesso Enrico Letta il più deciso a escludere "l'inciucio"

«Pensare che dopo 20 anni di guerra civile in Italia, nasca un governo Bersani-Berlusconi non ha senso. Il governissimo come è stato fatto in Germania qui non è attuabile» (Enrico Letta, 8 aprile 2013).

«I contrasti aspri tra le forze politiche rendono non idoneo un governissimo con forze politiche tradizionali» (Enrico Letta, 29 marzo 2013).

«Non sono praticabili né credibili in nessuna forma accordi di governo fra noi e la destra berlusconiana» (Pier Luigi Bersani, 6 marzo 2013)

«I nostri elettori non capirebbero un accordo con Berlusconi» (Ivan Scalfarotto, 28 febbraio).

«Non c'è nessun inciucio: se questa elezione fosse il preludio per un governissimo io non ci sto e non ci starebbe neanche il Pd» (Cesare Damiano, 18 aprile 2013).



Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Più letti della settimana

    • Mondo

      Marcus Bellamy, ex ballerino di "Amici" uccide il fidanzato e chiede perdono su Facebook

    • Rassegna

      Sesso in auto con l'amante, due predicatori islamisti finiscono a processo

    • Cronaca

      Forte scossa di terremoto in provincia di Rieti, crolli e feriti: "Diverse persone sotto le macerie"

    • Rassegna

      C'è un lavoro da 40mila euro all'anno che non vuole nessuno: "Aiutateci"

    Torna su
    Today è in caricamento