Accordo Lega-M5s? Maroni avverte Salvini: "A rischio le giunte Regionali"

L'ex governatore contrario al matrimonio con i 5 Stelle: "Avrebbe conseguenze sulla coalizione di centrodestra, tutte le amministrazioni rischiano di andare per aria"

ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Il matrimonio tra Lega e M5s? Non s'ha da fare, secondo l'ex governatore della Lombardia Roberto Maroni. Intervistato da Lucia Annunziata a Mezz'ora in più, su Rai 3, Maroni ha lanciato un avvertimento al leader della Lega.

L'intesa tra M5s e Carrocio è tecnicamente possibile (a livello di numeri), ma impossibile nei fatti: questo il ragionamento dell'ex governatore. Il problema non è tanto "chi comanda tra i due" (Salvini o Di Maio) ma il fatto che i programmi dei due partiti siano incompatibili. "Sicurezza e reddito di cittadinanza sono due principi inconciliabili: su questo c'è una insuperabile difficoltà nel rapporto tra la Lega e il M5S".

Maroni si è detto inoltre preoccupato "per le conseguenze che l'alleanza tra Lega e Cinque Stelle avrebbe sulla coalizione di centro destra". 

"Un Governo Lega-M5S romperebbe l'alleanza di centrodestra e metterebbe in crisi i governi regionali e quelli locali", ha detto Maroni. 
Mentre con le larghe intese "il centrodestra si salverebbe", se Salvini fa l’accordo con Di Maio "in Regione Lombardia, Veneto e Liguria, tutte le amministrazioni rischiano di andare per aria. Se si rompe un'alleanza storica è inevitabile che sui territori ci siano queste conseguenze, ed è giusto che ci siano. Con la rottura dell'alleanza di centrodestra si tornerebbe a votare in Lombardia". 

"Io faccio il tifo per un governo di larghe intese - ha detto Maroni -: garantirebbe la compatezza del centrodestra e potrebbe durare un anno per una legge elettorale fatta bene. C'è già la data: il 26 maggio 2019, quella prevista per le europee".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto ad un accordo tra M5s e Lega "mi sembrerebbe un ritorno indietro alla prima Repubblica – ha aggiunto Salvini -, ai governi balneari. Spero che il centrodestra si confermi. Berlusconi teme l'Opa di Salvini su Forza Italia e teme che si affermi la leadership di Salvini ai danni del centrodestra. Spero che si eviti di buttare all'aria un patrimonio importante di alleanze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

Torna su
Today è in caricamento