Cantiere centrodestra: Berlusconi e Salvini scrivono il programma, Alfano va da solo

Mentre il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha sciolto Ncd per fondare il nuovo movimento Alternativa Popolare, a destra i pontieri sono al lavoro per scrivere il programma delle federazione tra Lega e Forza Italia: "Banche, confini e flat tax le parole chiave"

ROMA - Addio Nuovo Centrodestra benvenuta "Alternativa popolare". Il ministro degli esteri Angelino Alfano ha tenuto a battesimo il nuovo movimento che nel simbolo ha una scritta bianca su sfondo blu con un cuore giallo stilizzato.  La sigla resta quindi Ap che si richiama ai gruppi parlamentari di Area popolare.

“Con questa legge elettorale che non prevede alleanze noi faremo da soli. Saranno gli altri che ci cercheranno e noi gli diremo di accettare il nostro programma, altrimenti la maggioranza se la faranno da soli”, esorta Alfano. “Scriveremo una pagina nuova perché risulta evidente che un pezzo di centrodestra che ritenevamo fondamentale, mi riferisco a Forza Italia, ha scelto di allearsi con i lepenisti. Noi stiamo con la famiglia popolare europea che sta al centro.  Ecco perché abbiamo fatto una scelta che non ci fa virare a sinistra, perché noi siamo del popolarismo europeo (Ppe) che è una forza autonoma e distinta dal Pse".

Una esortazione che ha accuito la distanza tra l'ex delfino di Silvio Berlusconi e Forza Italia come appare chiaro dall'intervento del  capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati Renato Brunetta che guarda ad una Confederazione con Matteo Salvini: "Alfano e Verdini, e tutti quelli che in questo momento sostengono il governo Renzi-Gentiloni, non potranno far parte di questo progetto". spiega Brunetta che incoraggia i neo alleati a mettersi al lavoro per costruire un programma in dieci punti. "Ricordiamo che abbiamo governato insieme dieci anni degli ultimi venti, che governiamo insieme il Veneto, la Lombardia e la Liguria". 

Salvini ha ribadito in tv il suo "no ad una lista unica mentre sì ad una Federazione che abbia al primo posto gli italiani" confermando che con Berlusconi, Toti e Moloni si sta lavorando su alcuni punti chiave banche, confini, flat tax.