Salvabanche, Boschi: "Mio padre persona per bene, niente favoritismi dal governo"

Il ministro delle Riforme difende il padre, per otto mesi vicepresidente di Banca Etruria, uno degli istituti coinvolti del decreto del governo. Dall’esecutivo però “nessun favoritismo”, ribadisce

“Mio padre è una persona perbene, se sento un senso di colpa è verso di lui”. Il ministro Maria Elena Boschi difende il padre, vicepresidente della Banca Etruria, la stessa dove aveva investito i risparmi di una vita il pensionato che si è suicidato. L'istituto di credito toscano è uno dei quattro coinvolti nel decreto salva-banche.

Pier Luigi Boschi ha ricoperto quella carica per otto mesi, “fino a quando il governo non ha commissariato la banca”, ha ricordato il ministro, specificando: “Non facciamo favoritismi”. Mio padre, ha detto la Boschi parlando durante la presentazione dell’ultimo libro di Bruno Vespa, “è una persona perbene, sento disagio perché è finito sulle cronache non per quello che fa ma perché è mio padre”.

Quanto al decreto salva-banche, Boschi ha sottolineato di non provare alcun "nessun disagio”, spiegando: "Siamo intervenuti per evitare che queste banche fallissero". Il ministro ha ricordato che la situazione di crisi delle banche non è nata "in un giorno" e che i governi precedenti "non sono intervenuti, anche se c'erano elementi di fragilità del nostro sistema bancario... Abbiamo fatto quello che nel quadro normativo presente era possibile fare".

Il governo, così sempre Boschi, presenterà nelle prossime ore un intervento per cercare di tutelare i risparmiatori danneggiati dalla procedura di salvataggio delle banche in difficoltà. "Stiamo studiando un intervento ulteriore che dovrebbe essere presentato nelle prossime ore, per cercare di andare incontro a chi non è stato tutelato, gli obbligazionisti, anche perché sono soggetti che anche in altre esperienze straniere non hanno avuto tutele. Stiamo cercando il modo per ridurre il peso, perché capiamo benissimo il peso", ha aggiunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molti esponenti delle opposizioni che oggi criticano l'intervento di salvataggio delle banche erano "in tv" quando l'Europarlamento discuteva di queste norme, ha poi scandito Boschi. "Credo - ha coincluso - che ci voglia la capacità di chi ci rappresenta a livello europeo, di chi sta in Parlamento europeo, di starci davvero. Sento in questi giorni tante polemiche, ma quando si trattava di affrontare queste questioni in Europa loro magari non erano in parlamento ma in qualche trasmissione televisiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento