Berlusconi lancia il centrodestra: "La sinistra ha fallito, sfida tra noi e M5s"

Dopo i risultati delle elezioni regionali in Sicilia il leader di Forza Italia è pronto a riunire il centrodestra. Via libera al primo incontro sul programma ma sul candidato premier la risposta è agli elettori: Meloni si propone ma il partito più votato prenderà tutto

Obiettivo: organizzare la campagna elettorale. Per questo, Silvio Berlusconi ha convocato per giovedì a palazzo Grazioli alle 13.30 i coordinatori regionali. Dopo i risultati delle elezioni regionali in Sicilia il leader di Forza Italia è pronto a riunire il centrodestra e già si parla di programma comune.

"L'alternativa in Sicilia era la stessa che si porrà tra qualche mese in Italia, di fronte al fallimento della sinistra: da un lato il nostro centro destra moderato, dall'altro i Cinque Stelle con il loro linguaggio d'odio". Lo afferma, in una intervista al Corriere della Sera, Silvio Berlusconi, dopo la vittoria del centrodestra alle Regionali in Sicilia. L'alternativa, insiste Berlusconi, è "tra persone credibili" e "un pericoloso mix di ribellismo e giustizialismo, nelle mani di chi non ha mai realizzato nulla".

Meloni: "Ho carte in regola per candidarmi premier"

Chi guiderà il centrodestra?
"Lo decideranno gli elettori, con il voto. Finora gli italiani mi hanno dato in totale, dal 1994, 200 milioni di voti. E' per questo che sono in campo, da 23 anni, facendo di volta in volta la punta, il registra, l'allenatore", risponde Berlusconi.

Quanto alla sconfitta del Pd osserva l'ex premier che "la leadership non è il principale problema del Partito democratico" ma "come in tutta Europa, la sinistra non ha più risposte da offrire ai problemi della società".

7Nel centrodestra, sottolinea, l'accordo con Matteo Salvini e Giorgia Meloni "esiste da sempre e non è in discussione", "si deve votare il più presto possibile" alle politiche e smentisce di aver litigato con il segretario del Carroccio: "Falsità".

"Avremo naturalmente un grande programma di cose da fare, con il quale cambiare davvero volto all'Italia. Tre punti qualificanti potrebbero essere questi. Il primo una profonda riforma fiscale, con un taglio generalizzato del livello di imposizione e l'introduzione della flat tax al livello più basso possibile. Il secondo è il blocco vero, non solo annunciato, dell'immigrazione clandestina. Come eravamo riusciti a fare quando governavamo e avevamo praticamente azzerato gli sbarchi. Il terzo punto sarà un rapporto diverso con l'Europa: per il rilancio di un europeismo vero, contro l'Europa dei burocrati, dei vincoli ottusi, dell'identità debole e confusa".

Berlusconi: "La sinistra ha fallito, sfida è con M5S"

"La Sicilia ha scelto la rivoluzione del fare, la rivoluzione liberale. Abbiamo impedito che la Sicilia cadesse in mano ai 5 Stelle, a chi non ha mai realizzato nulla, a chi non ha mai amministrato nemmeno un condominio, a gente che non ha mai lavorato".

Sono le parole che Silvio Berlusconi ha affidato a un videomessaggio pubblicato sul suo profilo facebook, per ringraziare gli elettori siciliani dopo la vittoria del candidato del centrodestra, Nello Musumeci, nuovo governatore dell'isola e per rilanciare la sfida in vista delle imminenti elezioni politiche.

"La vittoria di Musumeci è la vittoria dei moderati, dei cittadini che credono in un futuro migliore dopo il fallimento definitivo dell'amministrazione della sinistra. La Sicilia era di fronte a un bivio: la nostra rivoluzione positiva o la rabbia inconcludente dei 5 Stelle. La stessa sfida riguarderà nei prossimi mesi l'Italia intera il centrodestra moderato nel linguaggio ma capace di una radicale riorganizzazione della Cosa pubblica è la sola alternativa al grave pericolo che il nostro Paese cada in mano al ribellismo, al pauperismo, al giustizialismo. Noi siamo sicuri di riuscire a prevalere, per riportare al governo la nostra esperienza, la nostra concretezza, la nostra positività. Grazie, dal profondo del cuore, agli elettori siciliani, per aver accolto il mio appello. La Sicilia ha scelto la strada del cambiamento vero, serio, costruttivo, basato sull'onestà, la competenza, l'esperienza".

"A Nello Musumeci - ha concluso il Cavaliere - i miei complimenti e i miei auguri. Ha davanti a sé un compito difficile ma ha le competenze e le forze per potercela fare. Io, noi gli saremo vicini"

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 20 al 26 gennaio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 16 Gennaio 2020

  • Vive con il cadavere del fratello, morto da tre mesi, ai piedi del letto

Torna su
Today è in caricamento