Beppe Grillo non è responsabile del Blog di Beppe Grillo

È diventata un "caso" la denuncia per diffamazione presentata dal tesoriere del Pd Bonifazi per un post pubblicato sul blog del leader dei 5 Stelle. L'ex comico si difende: "Io sono responsabile solo dei miei post". E allora chi gestisce davvero il blog più letto d'Italia? Il Pd insorge: "Ridicolo e inquietante"

Beppe Grillo (fonte foto: Facebook)

Beppe Grillo non è "direttamente responsabile" dei post che vengono pubblicati sul blog di Beppe Grillo. Non solo: il leader dei 5 Stelle "non è responsabile, né gestore, né moderatore, né direttore, né provider, né titolare del dominio, del Blog, né degli account Twitter, né dei Tweet e non ha alcun potere di direzione né di controllo sul Blog, né sugli account Twitter, né sui tweet e tanto meno su ciò che ivi viene postato".

È quanto si legge nella memoria difensiva redatta dagli avvocati di Beppe Grillo, in merito ad una denuncia per diffamazione presentata dal tesoriere del PD, Francesco Bonifazi, a causa di un post del 2016 in cui si parlava dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. A rendere pubblica la memoria difensiva di Grillo è stato lo stesso Bonifazi che ha pubblicato un post su Facebook rilanciato subito da altri dirigenti e militanti del Pd. "La tua difesa è ridicola" scrive il tesoriere Dem rivolgendosi direttamente a Grillo. "Se vuoi parlare a milioni di persone abbine rispetto e assumiti la responsabilità delle cose che dici e scrivi di fronte a loro e di fronte alla legge".

Memoria difensiva Beppe Grillo-2

Oggi Grillo si è difeso con un post sul suo blog in cui sostanzialmente ammette di non avere alcuna responsabilità sul sito che porta il suo nome. 

"I post di cui io sono direttamente responsabile sono quelli, come questo, che riportano la mia firma in calce", ha scritto Grillo spiegando che "il Blog beppegrillo.it è una comunità online di lettori, scrittori e attivisti a cui io ho dato vita e che ospita sia i miei interventi sia quelli di altre persone che gratuitamente offrono contributi per il Blog".

Il leader di M5S ha continuato spiegando che "il pezzo oggetto della querela del Pd era un post non firmato, perciò non direttamente riconducibile al sottoscritto. I post di cui io sono direttamente responsabile sono quelli, come questo, che riportano la mia firma in calce. Nessuno scandalo, nessuna novità. Se non il rosicamento del Pd per aver per il momento perso la causa, cosa che Bonifazi ha scordato di dire. Nessuna diffamazione. Nessun insulto. Semplice informazione libera in rete. Maalox?".

Rapida la replica su Twitter da parte di Matteo Orfini, presidente del Pd: "La linea del Movimento 5 Stelle la da il blog di Grillo. Ma Grillo dice che lui col suo blog non c’entra. Quindi chi decide? Ridicoli e inquietanti". "Beppe Grillo non esiste, verrebbe da dire, ormai siamo al trash", dice Stefano Maullu di Forza Italia, mentre Bonfazi rincara la dose dicendo affermando che Grillo è "vigliacco e bugiardo. Vigliacco perché non hai il coraggio di assumerti la responsabilità di quello che scrivi e pensi. Bugiardo perché non dici la verità quando affermi che il PD ha perso la causa".

Blog di Beppe Grillo


Ma al di là delle prevedibili polemiche, la domanda che in queste ore rimbalza in Rete, anche tra i militanti M5s, è la seguente: se non è Grillo chi è il responsabile del blog di Beppe Grillo? Carmelo Lopapa su Repubblica ha provato a fare un po’ di chiarezza: stando a whois.net il titolare effettivo del blog di Beppe Grillo risulta essere Emanuele Bottaro, residente a Modena. Di lui però non si sa quasi nulla, se non che cinque anni fa è stato coinvolto in un analogo processo che si è tenuto a Modena. A difenderlo in tribunale, riporta ancora Repubblica, c’era l’avvocato del foro di Genova Enrico Grillo, cugino proprio di Beppe.

Blog di Beppe Grillo

Il titolare dei diritti d’autore della pagina risulta essere invece la Casaleggio Associati e tuttavia, secondo gli esperti, non è detto che chi detiene i diritti d’autore debba rispondere di tutti i contenuti del sito. Infine c’è la parte relativa al trattamento dei dati: "Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo - si legge sul blog - mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati srl, con sede in Milano, Via G.Morone n.6". Insomma, un vero e proprio labirinto all’interno del quale non è facile districarsi. La parola fine, forse, la scriverà solo la magistratura.

Blog di Beppe Grillo

Guarda anche

Grillo sbotta sui social: "Ci avete rotto"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Beppe Grillo in maniche di camicia apre una scatola di tonno e propone la "Ricetta a 5 Stelle"

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Quando lo zenzero fa male

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 20 giugno 2019

  • Autostrade, rivoluzione pedaggi al via: che cosa cambia con il nuovo sistema

  • Temptation Island 2019: quando comincia, anticipazioni e coppie

  • Prende reddito di cittadinanza e disoccupazione, ma lavora in nero: interviene la Finanza

Torna su
Today è in caricamento