Lombardia, si dimette capo segreteria Boni

Dario Ghezzi abbandona il suo incarico. Ma il presidente del Consiglio regionale travolto dall'inchiesta sulle tangenti non intende lasciare: "Sono innocente"

Dario Ghezzi, capo segreteria del presidente del Consiglio regionale della Lombardia Davide Boni, si è dimesso dal suo incarico. Anche lui, come Boni, è indagato dalla Procura di Milano nell'inchiesta sulle tangenti per un milione di euro in un periodo di tempo che va dal 2008 al 2010 e che sarebbero finite sui conti della Lega Nord.

Resta invece fermo al suo posto Davide Boni che ribadisce la ferma intenzione di non dimettersi "in quanto innocente". Secondo gli inquirenti, il denaro veniva versato dagli imprenditori direttamente alla segreteria di Boni per ottenere facilitazioni per la realizzazione di centri commerciali nell'hinterland milanese.

In difesa di Boni si è espresso Renzo Bossi, figlio del leader della Lega Nord nonché consigliere regionale: "Conosco i principi su cui è nata la Lega e non sono quelli. Spero che, come ha già detto lui, Boni sia estraneo ai fatti".

Ma di dimissioni, in casa Lega Nord non si parla.

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

Torna su
Today è in caricamento