Verde a 2,013 euro/litro, è incubo benzina

Nuovo record per i prezzi di verde e diesel che in Toscana e Liguria superano la soglia dei 2 euro. E con i maxi sconti ormai prossimi al termine, si annuncia un autunno da incubo per gli automobilisti

Si profila un autunno choc sul fronte del caro benzina. Nuovi rincari, complice il "fattore addizionali", ha portato infatti il prezzo della verde a un nuovo record: 2,013 euro al litro in Toscana e Liguria.

E' quanto rileva Quotidiano Energia che sottolinea come, analizzando i prezzi medi su scala nazionale per verde e diesel, pari rispettivamente a 1,924 euro/litro e 1,809 euro/litro, "si va allargando sempre di più la forbice settimanale dei prezz sul mercato in vista della conclusione, prevista il prossimo 3 settembre, dell'iniziativa dello sconto Eni".

GUARDA IL VIDEO

CARO PREZZI - Più nel dettaglio, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per check-up prezzi Qe, i prezzi medi "serviti" sono oggi a 1,924 euro/litro per la benzina, 1,809 per il diesel e 0,778 per il Gpl.

A livello paese il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità "servito") va dall'1,914 euro/litro di esso all'1,924 di Ip e Totalerg (no-logo a 1,824). Per il diesel si passa dall'1,798 euro/litro sempre di esso all'1,809 di Ip (no-logo giù a 1,700). Il Gpl infine è tra 0,775 euro/litro di Eni e 0,788 di q8 (no-logo a 0,767).
 

Per far fronte a quesi aumenti, Codacons insieme a Movimento difesa del cittadino, Unione nazionale consumatori, Assoutenti, Altroconsumo, Codici, Acu, Confconsumatori, Casa del consumatore, Lega consumatori, hanno inviato oggi un telegramma al ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, socio (il Tesoro, ndr) di riferimento Eni, e all'amministratore delegato della compagnia petrolifera, Paolo Scaroni, per chiedere che "le promozioni sulla benzina non finiscano con il 2 settembre".

L'effetto benefico delle promozioni "ha fatto risparmiare agli italiani una forte somma di danaro in questo sacrificato periodo di vacanza da crisi economica e ha dimostrato che le benzine possono costare di meno", ricordano le associazioni, promettendo "ad Eni e alle altre compagnie che accetteranno di proseguire gli sconti di invitare sui loro siti i consumatori a boicottare le altre compagnie"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento