Contratto Lega-5stelle: "Comunque vada da lunedì il Governo sarà nelle mani di Mattarella"

Accordo chiuso, anzi no. Ecco l'ultima bozza del contratto di governo al centro degli incontri tra Salvini e Di Maio: ora sarà sottoposta al voto degli attivisti. Ma i leader di M5s e Lega prendono ancora tempo per decidere il nome di premier e ministri

"Entro fine settimana ci sarà la chiusura. Se chiudiamo, chiudiamo lunedì e comunque vada la parola lunedì torna a Mattarella". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini ad Aosta.

"Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto in questa settimana, un lavoro che stupisce molti perché invece di litigare su ministri e viceministri ci siamo occupati di cose, di lavoro, di tasse, di pensioni, di Europa, di immigrazione, di grandi opere, di ambiente, di libertà di cura e di educazione ".

Il libro dei sogni costa 100 miliardi: tutte promesse a debito 

"Ringrazio gli amici dei 5Stelle che conoscevo poco, che ho conosciuto in questi giorni e di cui riconosco la serietà e la volontà positiva di costruire - spiega Salvini - di posti di governo sostanzialmente non ne abbiamo iniziato a parlare. Se ci sono i margini per fare il governo e la concordia per farlo e si condivide il progetto e la squadra da lunedì si parte".

"Abbiamo fatto un grande lavoro di costruzione, ognuno mantenendo la sua identità se questo grande lavoro di costruzione riuscira' ad arrivare a compimento, lo vedremo nelle prossime ore".

Chi sarà il premier

Il premier non sarà né Matteo Salvini né Luigi Di Maio. Lo dice il segretario della Lega ad Aosta, intervistato da Rainews24. Poi Salvini traccia anche l'identikit del futuro presidente del consiglio: "Sarà il garante dell'attuazione di questo programma, sarà protagonista o magari è già protagonista della stesura di questo programma".

Di Maio: "Resta da decidere solo il premier"

"Sono stati sciolti tutti i nodi" spiega il capo politico M5s, Luigi Di Maio, conversando con i giornalisti. Nei prossimi giorni "scioglieremo il nodo sul premier". 

Intanto sui punti del contratto di governo arrivano le prime valutazioni economiche; durissimo Carlo Cottarelli, direttore dell’osservatorio sui conti pubblici dell’università Cattolica: "Programma prevede un aumento del deficit pubblico particolarmente elevato" spiega a Rai Radio1

"Lo spread non è ad un livello che può mettere in difficoltà l’economia italiana. Quello che mi preoccupa è che il programma di cui si sta discutendo comporta un aumento del deficit pubblico particolarmente elevato. Perché le coperture non sono individuate in maniera chiara”.

Governo, ultime notizie

In attesa del via libera le prime indiscrezioni sulla squadra di governo agitano il Movimento 5 Stelle per il possibile ingresso del braccio destro di Di Maio, Vincenzo Spadafora, ex presidente di Unicef Italia, nato politicamente con Francesco Rutelli poi entrato in parlamento con i 5 stelle. Tra gli eletti pentastellati la sua nomina viene data quasi per certa per un incarico di alto livello.

Il nome del premier: questo l'ultimo ostacolo alla formazione del nuovo governo. Salvini e Di Maio dovranno redimere questo punto, non poco spinoso prima di presentarsi da Mattarella.

Sul tavolo, il nome o la rosa di nomi da indicare al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la guida del governo: Di Maio e Salvini hanno assicurato che sarebbero saliti al Quirinale con un nome certo, che sarebbe quello di un "politico", vincolato al contratto sottoscritto dai leader dei due partiti.

Novità su tasse, pensioni, jobs act e sussidi: le modifiche dopo l'incontro

Dalla bozza 'corretta' dai due leader Luigi Di Maio e Matteo Salvini, in possesso dell'Adnkronos, emergono importati novità su tasse, lavoro, jobs act e sussidi ma anche sulla Tav.

  • Sparisce la sospensione dei lavori dell'alta velocità Torino-Lione. Si va verso una revisione del progetto, che per i due capi politici va rimesso in discussione. Ma non si parla più di uno stop ai lavori della Tav come risultava dal testo circolato ieri.
  • Confermate le due aliquote Flat tax del 15 e 20%, ma viene meno quella del 15% per le società;
  • Via l'obbligo di prediche in lingua italiana vecchia battaglia della lega per ora al palo
  • Reddito di cittadinanza 'a tempo', ovvero con il limite temporale di 2 anni.
  • Sgravi per gli asili nido "solo per gli italiani"
  • Misure anti Jobs Act per contrastare la precarietà
  • Riforma della prescrizione dei reati
  • Provvedimenti ad hoc per le fondazioni politiche "per garantire la massima trasparenza dei finanziamenti e delle attività".
  • Sparito ogni riferimento alla modifica dell'euro
  • Superamento del decreto Lorenzin su vaccini
  • Cambia il comitato di conciliazione la cui composizione funzionamento è "demandate all'accordo tra le parti".
  • Si allargano inoltre la maglie del codice etico previsto per i membri del governo. Nella versione 'corretta' dai due leader, infatti, "nel caso in cui siamo a conoscenza di indagini o procedimenti penali a loro carico i membri del governo dovranno fornire tempestivamente informazioni", mentre nella bozza precedente, erano costretti a dimettersi.

Banche, cosa cambia con il governo Lega-5stelle

"Con riferimento alla banca Monte dei Paschi, lo Stato azionista deve provvedere alla rifocalizzazione della mission e degli obiettivi dell'istituto di credito in un'ottica di servizio". È questo il passaggio contenuto nella bozza del Documento di programma che ha causato un vero e proprio tracollo in borsa di MPS.

"Il sistema del "bail in" bancario - esordisce il capitolo sul sistema creditizio -ha provocato la destabilizzazione del credito in Italia con conseguenze negative per le famiglie che si sono viste espropriare i propri risparmi che supponevano essere investiti in attività sicure. Occorre rivedere radicalmente tali disposizioni in modo tale da assicurare secondo quanto afferma la Costituzione la tutela del risparmio degli italiani".

Banche, utili record: crescono mutui e ricavi

In particolar modo -si legge nella bozza- è necessario responsabilizzare maggiormente sia il management che le autorità di controllo in quanto primi responsabili di eventuali dissesti, anche attraverso l'inasprimento delle pene esistenti per fallimenti dolosi. Per far fronte al risarcimento dei risparmiatori "espropriati" si prevede anche l'utilizzo effettivo di risorse, come da legge vigente, provenienti da assicurazione e polizze dormienti".

"La platea dei risparmiatori che hanno diritto a un risarcimento, anche parziale, deve essere allargata anche ai piccoli azionisti delle banche oggetto di risoluzione. Occorre ridiscutere i parametri dei protocolli di rating di Basilea che ad oggi creano grave pregiudizio alla sopravvivenza e allo sviluppo del tessuto della micro impresa italiana".

"Sempre a tutela del risparmio e del credito, bisogna andare verso un sistema in cui la banca di credito al pubblico e la banca d'investimento siano nettamente separate sia per quanto riguarda la loro tipologia di attività sia per quanto riguarda i livelli di sorveglianza".

Reddito di cittadinanza, Pensioni e Tasse: il contratto M5s-Lega punto per punto

Il contratto del governo del Cambiamento è un documento di oltre 40 pagine con una serie di punti, moltissimi, linee guida a cui si dovrà attenere il governo nascente, tra cui anche un capitolo sui vaccini, e il codice etico per i membri del Governo.

Tra le misure previste dall'accordo di governo c'è il reddito di cittadinanza, la flat tax, revisione della Legge Fornero (in pensione con quota 100 o 41 anni di anzianità contributiva), e la pensione di cittadinanza, il taglio delle pensioni dei parlamentari, e l'impegno a mantenere l'acqua pubblica. Ma anche una particolare attenzione all'agricoltura e al Made in Italy con l'impegno a "difendere la sovranità alimentare dell'Italia".

Un capitolo anche sul sostegno alla green-economy e all’economia circolare, previste sovvenzioni per favorire l’acquisto di auto elettriche.

Sul debito pubblico la proposta giallo-verde verte sulla esclusione dal calcolo del rapporto debito-PIL dei titoli di stato acquistati dalla banca centrale europea con l’operazione del quantitative easing.

Per il comparto difesa si prevedono nuove assunzioni nelle forze dell'ordine. In ambito politiche estere, si valuta un'apertura alla Russia quale partner economico e commerciale. 

Caro benzina, i prezzi prendono il volo mentre 5stelle e Lega studiano il "taglia accise"

Il governo Lega-5stelle punta a sterilizzare la clausole di salvaguardia che comportano l’aumento dell'IVA ed eliminare  eliminare le "componenti anacronistiche" delle accise sulla benzina. Previsto inoltre un sistema di "sconti sulle assicurazioni auto" per chi non commette infrazioni alla guida.

In ambito economico la parola chiave è “flat tax”, caratterizzata dall’introduzione di aliquote fisse, con un sistema di deduzioni per garantire la progressività dell’imposta, e dalla instaurazione di una “pace fiscale” con i contribuenti: "Via spesometro e del redditometro".

Pensata anche l'introduzione di un Ministero del Turismo (con scorporazione delle competenze turistiche fuori dal MiBACT) e un Ministero delle Disabilità, un'Agenzia Nazionale della Ricerca, la revisione delle attuali competenze del CONI, e riforme costituzionali tra cui ritorna l'abolizione del Cnel e maggiore autonomia alle Regioni che lo richiedano. Prevista inoltre una “Banca” per gli investimenti.

Prevista al chiusura di tutti i campi nomadi irregolari

I rom d'accordo con Salvini: "I campi nomadi vanno smantellati"

Vediamo insieme cosa prevede questa bozza (nella versione in possesso di AdnKronos) del "contratto per il governo del cambiamento".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento