Coronavirus, una frase di Gallera sui contagi ha scatenato dure polemiche

L'assessore lombardo alla Sanità usa una semplificazione ardita per far comprendere come l'epidemia di coronavirus stia rallentando: una gaffe che ha suscitato molte ironie e altrettante polemiche

"Per infettare me bisogna trovare due persone infette". Un'interpretazione un po' troppo "alla lettera" di un numero statistico e lo scivolone è servito. Protagonista della gaffe - abbastanza "pesante" per il ruolo che riveste - è stato l'assessore al welfare lombardo, Giulio Gallera, che commentando i dati sul coronavirus ha fornito una lettura un po' troppo "ardita". 

Gallera in un'intervista all'Adnkronos sostiene di non aver commesso errori: "Ho spiegato in una maniera comprensibile a tutti, perché lo scopo è far capire a tutti, il concetto di Rt". Lo spezzone video della diretta Facebook sta girando vorticosamente sui social. Nella frase 'incriminata' il responsabile della sanità lombarda spiega come non sia semplice trovare contemporaneamente due persone infette che possano contagiarne un'altra semplificando forse un po' troppo il concetto scientifico di Rt a 0,5.

"Dire che 100 persone ne infettano 50 e dire che due persone ne infettano una è esattamente la stessa cosa".

Un esempio che però fa acqua da tutte le parti. Perché l'indice Rt cui l'assessore faceva riferimento è un valore statistico che esprime quante persone potenzialmente può infettare un soggetto positivo in termini di probabilità. Se il valore è 1, di conseguenza, un infetto può far "ammalare" una persona, se è minore di 1 "fa ammalare" meno di una persona. Se pure in termini aritmetici e di semplificazione il discorso di Gallera può avere un senso, non ha assolutamente un senso quel "nello stesso momento", ripetuto due volte, che non ha nessuna base scientifica. 

In sostanza l'assessore ha trasformato una valutazione statistica in una questione di "prossimità" - "devo incontrare due infetti nello stesso momento" - che chiaramente non regge. Infatti non è vero che con Rt a 1, una persona infetta contagia sempre una persona sana che incontra e non è vero - per usare l'esempio di Gallera - che in questo momento con Rt a 0,51 l'incontro tra un solo infetto e un sano produce un "mezzo infetto", che evidentemente nella realtà non esiste. 

Sui social si sono scatenati in tantissimi contro Gallera, dallo spettacolo alla politica. "Io mi chiedo cosa può essere successo, perché sia andato tutto così male", scrive Luca Bizzarri, forse il primo a condividere lo spezzone della diretta, che diventa subito virale insieme all'hashtag #Gallera, ancora primo tra le tendenze in Italia. "Gallera non si ferma più: Una pera più una mela fa due arance", scrive Gene Gnocchi. E a seguire moltissimi altri, e il video è diventato virale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gallera insiste: se la prende con gli "pseudogiornalisti" e sbaglia ancora

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento