Governo Lega-5stelle, il libro dei sogni costa 100 miliardi: tutte le promesse sono debito

Di Maio: "I fondi? Li chiederemo alla Ue". Ma l'osservatorio dei conti pubblici è di tutt'altro avviso: misure previste a deficit. Intanto Berlusconi rompe con Salvini

Matteo Salvini e Luigi Di Maio al tavolo della trattativa sul contratto di governo

Il contratto Lega-5stelle? Trenta punti in 57 pagine che esplorano tutti i punti di cui si è parlato in campagna elettorale, dalla riforma delle pensioni, l'introduzione di un reddito di cittadinanza e la flat tax: eppure il "Contratto per il governo del cambiamento" pubblicato da Lega e Movimento 5 stelle appare davvero il libro dei sogni. 

Secondo una prima valutazione dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani presieduto da Carlo Cottarelli, il programma avrebbe un impatto sul bilancio dello stato devastante: il totale delle misure è a debito di oltre 100 miliardi.

Il contratto Lega-5stelle | Sintesi del contratto

contratto governo osservatorio conti pubblici-2

Questa tabella indica il costo delle misure contenute nel contratto scritto da M5s e Lega, insieme alle entrate che deriverebbero dalle misure indicate per le coperture. Dove si trova quella montagna di soldi?

In particolare:

  • l'introduzione della Flat Tax avrebbe un peso di 50 miliardi;
  • 12 miliardi e mezzo sono necessari per evitare l'aumento dell'iva;
  • L'eliminazione delle accise sulla benzina comportano minori entrate per 6 miliardi di euro;
  • L'introduzione di un reddito di cittadinanza e di una pensione di cittadinanza graverebbero per 17 miliardi sui conti pubblici;
  • contestualmente occorrono 2 miliardi per rafforzare i centri dell'impiego nell'ottica delle misure volte al reddito di cittadinanza;
  • per riformare le pensioni agevolando l'uscita dal mercato del lavoro occorrono 5 miliardi per le categorie ancora escluse e altri 8 miliardi per abbassare l'età pensionabile secondo lo schema della quota 100;
  • Il contratto di governo prevede numerose politiche per la famiglia (asili nido gratuiti, premio economico a maternità conclusa, sgravi fiscali per baby sitter), anche qui un aggravio che può arrivare fino a 17 miliardi a seconda dell'entità delle misure;
  • il contratto prevede di incrementato di 0,35 punti di Pil la spesa per investimenti, ovvero maggiori spese per 6 miliardi;
  • Nuove regole per il gioco d'azzardo: stimato un "buco" da 5 miliardi per l'erario;
  • nel pacchetto sicurezza si ipotizza l'assunzione di personale nelle forze dell'ordine;
  • Alitalia, con contratto Lega-M5S torna ipotesi integrazione Fs;
  • via la tassa di soggiorno, i comuni piangono miseria;

Novità su tasse, pensioni, jobs act e sussidi: cosa c'è nel contratto

Dove prendere i soldi? il Capo politico del Movimento 5 stelle Luigi Di Maio assicura che i soldi ci sono ma le coperture indicate nel contratto sono esigue.

Il contratto di governo prevede la riduzione del numero di parlamentari a 945 a 600. Il calcolo del risparmio è effettutato sulle spese per indennità, la diaria e le spese e per l'esercizio del mandato secondo il Bilancio della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica quantifica risparmi per appena 100 milioni di euro. Parimenti è il risparmio che deriverebbe dall'eliminazione delle pensioni d'oro e dei vitalizi.

Si è ipotizzata una riduzione del 20% degli stanziamenti per le missioni internazionali, altri 200 milioni in meno nel conto delle spese. 

In sintesi: il buco nei conti pubblici è compreso tra i 108 e i 125 miliardi di euro, extracosti a deficit che finirebbero per gravare sul debito pubblico.

Di Maio: "Le risorse le chiederemo alla Ue"

"Qualcuno fa il conto della serva sul nostro programma e chiede dove sono le entrate. Sono nei margini in Ue che dobbiamo andarci a riprendere per poter spendere soldi."  Lo afferma Luigi Di Maio in un video su Facebook rispondendo a Carlo Cottarelli che aveva stimato in 100 miliardi di euro le coperture necessarie al programma.

"E a giugno c'è la programmazione bilancio Ue per i prossimi 7 anni, lì ci sono i fondi che dobbiamo andarci a riprendere".

Il contratto Lega-5stelle (Pdf)

Il contratto parte dal "funzionamento del governo e dei gruppi parlamentari" per chiudersi con Università e ricerca. Tra i temi toccati ci sono il conflitto di interessi; debito pubblico e deficit; flat tax; "immigrazione: rimpatri e stop al business"; lo "stop alla legge Fornero"; i campi nomadi; l'Unione europea.

Caro benzina, i prezzi prendono il volo mentre 5stelle e Lega studiano il "taglia accise"

Se Salvini rivendica di aver inserito nel contatto tanti punti del programma del centrodestra - dalla sicurezza alle pensioni, dall’immigrazione al lavoro, dalla legittima difesa alla Flat Tax, dalla chiusura dei campi Rom agli asili gratis per le famiglie italiane, dall’Autonomia delle Regioni alla chiusura delle cartelle di Equitalia - il "riabilitato" Silvio Berlusconi non è dello stesso avviso e lo accusa di aver parlato al tavolo con i 5 stelle solo a nome della Lega. 

Berlusconi: "Salvini ha parlato per sè, gli ho consigliato di tornare a casa"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento