Di Battista scende in campo: "Se cade il governo mi ricandido"

Il pasionario del Movimento 5 stelle esce dal silenzio e piccona il governo. Intervistato ad 'Accordi e Disaccordi' in onda stasera sul Nove spiega: "Se dopo le elezioni europee dovesse saltare questo governo mi ricandiderei"

Alessandro Di Battista torna in campo rompendo il silenzio in cui si era chiuso dopo l'ultima tornata elettorale. Ma l'annuncio del pasionaro pentastellato è una vera e propria picconata al governo che nasce dall'esigenza del Movimento 5 stelle di ri-mobilitare una base di attivisti quanto mai distaccata. "Se dopo le elezioni europee, dovesse saltare questo governo, mi ricandiderei".

L'intervista ad Alessandro Di Battista andrà in onda questa sere a 'Accordi e Disaccordi'  sul Nove, ma le anticipazioni già suscitano le reazioni.

Che cosa ha detto Di Battista

"Io non me lo auguro e non credo che avverrà anche perché questo governo, per merito dei 5 stelle, sta portando avanti cose interessanti, ma a settembre-ottobre mi ricandiderei".

Come capo politico dei 5 stelle?
"No, questo no. C'è Luigi Di Maio che è capo politico".

E come candidato sindaco di Roma?
''No, non è plausibile. Non sono all'altezza di essere il sindaco di Roma. Virginia Raggi è stata all'altezza sempre di più''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sul caso Siri, il punto non è giudiziario, ma politico come ha capito bene il presidente Conte" spiega Di Battista: "Io auguro a tutti i cittadini di uscire puliti dalle inchieste, non so se possa essere l'unica prova contro Siri un'intercettazione tra due terzi che si dicono della mazzetta di turno, perché magari non può essere una prova sufficiente. Però - prosegue l'ex deputato M5S - il punto non è questo e l'ha colto bene il presidente del Consiglio: il punto è che il sottosegretario Siri ha utilizzato il proprio potere per piazzare degli emendamenti che erano delle marchette nei confronti di Arata, cioè ha utilizzato il suo incarico pubblico per un interesse personale".

Dai sondaggi cattive notizie per Lega e 5 Stelle

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento