Da Di Maio ultimatum a Salvini e Martina poi rivela: "Parlamentari in fuga da Forza Italia"

A "Otto e mezzo" Luigi Di Maio si rivolge a Lega e Pd "Proviamo a fare un governo". Poi rivela: "Ho notizie che da Forza Italia c'è gente che vuole uscire e andare da altre parti"

Luigi Di Maio negli studi di Otto e Mezzo 16 aprile 2018, Foto ANSA. RICCARDO ANTIMIANI

Non sarà M5s a spaccarsi, come secondo alcuni retroscena Silvio Berlusconi pensa possa accadere, ma è Forza Italia che rischia di dividersi. Lo dice il capo politico del Movimento 5 stelle Luigi Di Maio durante la registrazione di `Otto e mezzo' il programma di Lilly Gruber in onda su La7. 

Da Di Maio arriva anche una sorta di ultimatum a Matteo Salvini e al Partito democratico. "Io mi rivolgo al Pd e alla Lega. I 5 stelle sono disposti ad aspettare ancora "qualche giorno" per risposte chiare sulla formazione del governo, perché poi "il forno si chiude".

E il candidato premier M5s ribadisce la netta chiusura agli alleati di Salvini: "Con Forza Italia e Fratelli d'Italia non si può pensare di fare un governo". 

Parlamentari in fuga da Forza Italia?

"Io ho notizie che da Forza Italia c'è gente che vuole uscire e andare da altre parti, nel gruppo misto o in altri gruppi di centrodestra - spiega Di Maio - fossi in Berlusconi sarei preoccupato da questo".

In ogni caso, ha precisato Di Maio eventuali transfughi di Fi non saranno accolti nei gruppi M5s: "Noi non possiamo accettare parlamentari che vengano da altre forze politiche" come recita lo statuto del Movimento 5 stelle.

Di Maio a Lega e Pd: "Proviamo a fare un governo"

Luigi Di Maio si è rivolto sia alla Lega che al Pd, per provare a formare un governo, ma non intende "spaccare le altre forze politiche" ed è disposto ad apettare le "evoluzioni interne". Il leader M5s lo ha detto durante la registrazione di `Otto e mezzo' su La7. "La mia intenzione non è spaccare le forze politiche, stiamo aspettando le evoluzioni interne, hanno i loro tempi...".

Di Maio: "Nessuna preclusione a Renzi"

Per quanto riguarda il Pd, Di Maio ha precisato che Matteo Renzi non è un problema, a differenza di Silvio Berlusconi per Forza Italia, perché "io mi rivolgo a un Pd nella sua interezza che - a differenza di Fi - ha tutti gli strumenti interni, democratici, per arrivare a un tavolo e dire: firmiamo un contratto" .

Salvini in Molise: "Se domenica vinciamo il governo alla Lega"

Per Di Maio è "inaccettabile che si debbano aspettare le elezioni regionali e i comodi di una forza politica per formare un Governo.

"Quanto si può aspettare? Domanda da rivolgere al presidente della Repubblica, io credo non ci sia molto tempo. M5 sin dall'inizio si è sempre sentito garantito da questo presidente della Repubblica e proprio per evitare di mettere in difficoltà il presidente le forze politiche dovrebbero trovare un'intesa. La situazione non si può pretendere che la risolva il Quirinale".

Di Maio commenta anche l'ipotesi di un incarico ad uno dei due presidenti delle Camere: "Dobbiamo capire anche che genere di incarico si darà ai presidenti delle Camere, aspettiamo mercoledì. Io ho piena fiducia nel presidente della Repubblica".

Guarda anche

"Il presidente Ping": la gaffe di Di Maio in Cina

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento