Educazione civica obbligatoria per legge: "E sarà anche agli esami"

Ogni scuola dovrà individuare il docente che un'ora a settimana insegnerà l'educazione civica in classe da settembre 2019. La proposta di legge prevede anche due momenti quasi obbligatori che coinvolgeranno genitori e studenti

Il ministro all'istruzione Marco Bussetti, il ministro dell'Interno Matteo Salvini, alla conferenza stampa della lega in relazione alla reintroduzione dell'educazione civica nelle scuole italiane. Roma 6 dicembre 2018 ANSA/MASSIMO PERCOSSI

La Lega presenterà a inizio del nuovo anno una proposta di legge per rendere l'educazione civica "obbligatoria e curriculare in tutte le scuole italiane" e in tutti i gradi, dalla materna alla secondaria superiore, con 33 ore all'anno (non aggiuntive a quelle in essere) e colloqui agli esami di terza media e della Maturità.

Lo ha annunciato il leader del partito Matteo Salvini, in una conferenza stampa con i ministri dell'Istruzione Marco Bussetti e della Famiglia Lorenzo Fontana.

Durante le lezioni di educazione civica, ha spiegato Bussetti, "si toccheranno vari temi, dalla Costituzione all'educazione alla cittadinanza anche digitale, contro i casi di bullismo e cyberbullismo, il rispetto dell'ambiente, l'educazione alla salute e la sicurezza stradale".

Il progetto di legge partirà dalla Commissione Cultura della Camera: l'obiettivo è che sia approvato in pochi mesi per consentire di partire con l'educazione civica nelle scuole dal prossimo anno scolastico, a settembre 2019. Sarà ogni scuola ad individuare, nel rispetto dell'autonomia, il docente che un'ora a settimana insegnerà l'educazione civica in classe.

Il provvedimento prevede anche la formazione di maestri e professori (probabilmente i neo assunti, su vari testi anche digitali); lo stanziamento di "almeno 1 milione di euro" per premiare le migliori pratiche nelle scuole italiane; "un'iniziativa celebrata il 2 giugno" e "due momenti quasi obbligatori che coinvolgeranno genitori, studenti e docenti".

Bussetti ha sottolineato l'importanza del "rispetto delle regole e della cultura della legalità".

"Vogliamo ridare un senso di appartenenza ai nostri ragazzi e i valori di legalità, diritti e doveri sono fondamentali, ciò che è pubblico è di tutti e noi vogliamo studenti e cittadini liberi".

"Ci sono già progetti di legge simili di Pd, Cinque Stelle, era un punto programmatico di Forza Italia e anche l'Anci aveva persentato una legge di iniziativa popolare a luglio, ma era nel programma elettorale della Lega già a febbraio: accoglieremo comunque nell'iter le migliori proposte", ha spiegato il deputato leghista Massimiliano Capitanio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

Torna su
Today è in caricamento