"Al voto l'8 luglio, 5 stelle da oggi in campagna elettorale": l'incontro tra Salvini e Di Maio

Colloquio tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio: domenica 8 luglio 2018 è ora l'opzione per il voto in caso di impossibilità di un governo politico. "No a governi tecnici" la posizione espressa da M5s e Lega. Attesa per il discorso del capo dello Stato

Elezioni domenica 8 luglio? Questa la possibilità espressa da Matteo Salvini e Luigi Di Maio se dovesse perdurare l'incapacità da parte delle forze politiche di dare un governo all'Italia.

"L'8 luglio è la data più vicina e netta per votare". Così Matteo Salvini al termine dell'incontro con Luigi Di Maio avvenuto alla Camera dopo le consultazioni al Quirinale in cui Salvini ha rivendicato per se l'incarico di formare un governo.

Nuove elezioni, per gli italiani un salasso da un miliardo di euro 

 "Come Lega e personalmente sto provando fino all'ultimo a dare un governo a questo Paese, cercando di togliere veti e litigi. Se ci riesco sono contento e si parte subito altrimenti l'unica soluzione è tornare al voto".

"Come promesso, fino all'ultimo lavorerò come Lega e personalmente per dare un governo a questo Paese, perché si è perso troppo tempo. E quindi fino all'ultimo proverò a far cadere i veti che ancora ci sono degli uni contro gli altri. Se rimanessero i veti degli uni contro gli altri, l'unica è chiedere fiducia totale non al Parlamento ma agli italiani e la data più vicina possibile per perdere meno tempo è quella di domenica 8 luglio".

Di Maio: "Da oggi in campagna elettorale, obiettivo 40%"

Se si andrà a votare a luglio Luigi Di Maio conta di essere ancora candidato premier del M5s. Lo ha detto lo stesso Di Maio, parlando con i giornalisti alla Camera. Ai cronisti che gli chiedevano se sarebbe ancora candidato, vista la regola del vincolo dei due mandati, Di Maio ha risposto: "Mi auguro di sì". Del resto, ha rilevato, "la legislatura non è neanche inziata"

"Per noi si può andare a votare subito, anche l'8 luglio. Da oggi ci mettiamo in campagna elettorale e andiamo a raccontare questi due mesi di bugie e cinismo dei partiti, siamo sicuri che questa volta gli italiani ci daranno il consenso per votare". Lo ha detto Luigi Di Maio in diretta Faceboook. 

"Oggi quello che il centrodestra chiede è un governo dei voltagabbana, della compravendita dei parlamentari, dei traditori del mandato elettorale. Ancora una volta una scelta degli interessi interni alle forze poltiche, una scelta delle questioni di coalizioni finte nate solo per la campagna elettorale e nessuna premura per la stabilità del paese, sono le conseguenze del cinismo elettorale che pagheranno in termini elettorali"

"Ora siamo dati al 35%, il 40 è a portata di mano, andiamo a governare da soli. I partiti non vogliono che il Movimento vado al governo, chiedo ai cittadini che ci mandino loro al governo" conclude Di Maio.

Centrodestra: "Cercare maggioranza in Parlamento"

Confidiamo di trovare i numeri in Parlamento per far nascere il nuovo esecutivo". scrive su Facebook Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"La posizione del centrodestra unito al Quirinale è stata coerente e responsabile. Serve un governo per dare immediate risposte al Paese, per formarlo si deve partire dalla nostra coalizione, che lo scorso 4 marzo ha vinto le elezioni, e da un incarico a Matteo Salvini. "

Eppure un governo Salvini è quasi impossibile

Il Partito Democratico punta tutto sul Gentiloni bis 

Di Maio: "Salvini ha scelto Berlusconi"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi è più che mai è chiaro problema per fare un governo del cambiamento non ero io il problema, non era l'impuntatura su Di Maio premier. Ieri ho detto chiaramente una cosa che la Lega sapeva da settimane: che io ero a disposizione per trovare un presidente del consiglio insieme, per fare un governo del cambiamento M5S-Lega". Lo ribadisce Luigi Di Maio, in un video su Facebook che segue a stretto giro l'incontro con il leader della Lega Matteo Salvini.

Di Maio ribadisce i punti snocciolati post consultazioni, ovvero reddito di cittadinanza, stop legge Fornero e legge anti-corruzione, "ovviamente con tanti altri temi come il taglio della tasse. Su questo abbiamo lanciato l'ultima proposta", ma "oggi ancora una volta il centrodestra si è presentato unito" al Colle per chiedere "un mandato per andare in Parlamento a cercare voti, cioè - attacca Di Maio - rispetto a un governo del cambiamento Salvini ha scelto ancora una volta Berlusconi. Soprattutto oggi quello che ha chiesto al Quirinale, da quello che possiamo dedurre, è evidentemente un governo di voltagabbana, un governo della compravendita dei parlamentari, un governo dei traditori del mandato politico nella migliore delle ipotesi".

"Questo è quello a cui stiamo assistendo - denuncia Di Maio - ancora una volta una scelta legata agli interessi interni alle forze politiche, da coalizioni finte nate per interessi elettorale. Le conseguenze di questo cinismo elettorale, che sono certo pagheranno", per Di Maio sono due: il "rischio di un governo tecnico, e vedremo chi lo voterà, lo dicano apertamente; la seconda conseguenza saranno le elezioni, dove sono certo che gli italiani ci sorprenderanno".

Ora, accusa il capo politico del Movimento, i "partiti si assumano la responsabilità di aver pensato ai loro interessi anziché a quelli del Paese". Per Di Maio i partiti "hanno dimostrato una sola cosa, di non volere che il M5S vada al governo".

Quanto costa andare a nuove elezioni? 

Mediamente si tratta di 400 milioni di euro a cui vanno aggiunti i costi che attualmente gli italiani si sobbarcano per tenere in vita una legislatura mai inziata e che mentre il Parlamento è ancora in ferie ammontano già a 252 milioni di euro.

Come andrebbero le elezioni secondo Termometro Politico

Nel campo del centrosinistra sondaggi concordi sulla tendenza negativa. Nel centrodestra, in vantaggio mediamente di 4 punti sul Movimento 5 stelle, gli elettori di Forza Italia si stanno spostando sulle posizioni della Lega.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Test sierologici, solo 1 su 4 finora ha detto sì: "Se ricevete una chiamata da questo numero rispondete"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Bonus bici, attenzione alle due fasi (e serve la fattura)

Torna su
Today è in caricamento