Salvini ha vinto le elezioni: Lega primo partito, crollo 5 stelle, al Pd le città

Le elezioni di domenica 26 maggio 2019, hanno sancito il rafforzamento del centrodestra anche alla luce del risultato delle elezioni regionali in Piemonte. Il vero sconfitto della tornata elettorale appare invece il M5s staccato di 6 punti dal Pd, secondo partito

La Lega trascinata da Matteo Salvini ha vinto le elezioni europee 2019 in Italia. I dati che arrivano dai seggi confermano gli exit poll e le proiezioni pubblicate dopo la chiusura delle urne. Le elezioni di domenica 26 maggio 2019 hanno sancito il rafforzamento del centrodestra anche alla luce degli exit poll delle elezioni regionali in Piemonte dove Alberto Cirio, eurodeputato uscente di Forza Italia sostenuto da Lega e Fratelli d'Italia vince la sfida al Governatore uscente Sergio Chiamparino. 

Movimento 5 stelle, 6 milioni di voti persi (ecco dove sono finiti)

Lega primo partito quasi ovunque, mentre il Movimento 5 stelle avanti solo al Sud e Sicilia. Il Partito Democratico bene nelle città, e supera il 40% nei quartieri più centrali di Torino, Roma, Milano.

Risultato confermato anche dalle affermazioni nelle elezioni comunali: vittorie per il centrosinistra Nardella a Firenze, Giorgio Gori a Bergamo, Decaro a Bari. Il centrodestra conferma Romizi a Perugia.

In Trentino domenica 26 maggio si è votato anche per sostituire due parlamentari a Roma: alle elezioni suppletive vittoria dei candidati leghisti, come a marzo 2018, Martina Loss e Mauro Sutto.

risultati elezioni europee liste-2

Risultati delle elezioni europee 2019: dati reali

risultato elezioni 2019-3

Matteo Salvini, il primo commento a caldo al voto lo affida a un cartellone con sopra scritto "primo partito in Italia, grazie". "Voglio parlare con gli italiani prima dell'una, che poi devono andare a lavorare." spiega il leader della Lega con il rosario tra le dita. Poi scendendo in sala stampa certifica la "non vittoria" dei sovranisti in Europa spiegando come per l'Italia si apra un periodo complicato in vista della legge di bilancio, e lancia un appello agli alleati di Governo. 

Salvini: "Sarà un periodo economico complicato"

"Gli alleati di governo sono amici, con cui da domani si torna a lavorare serenamente, abbassando i toni" Così il leader della Lega Matteo Salvini commentando i risultati del voto europee nella sede della Lega di via Bellerio a Milano.

"Io non ho mai risposto nelle ultime settimane agli attacchi e quindi conto di riprendere in mano da domani mattina il contratto di governo e applicare tutti i temi che sono rimasti in sospeso: la riduzione delle tasse, l'autonomia, il decreto sicurezza, le grandi opere bloccate, il decreto sblocca cantiere, il decreto crescita.

Sarà un periodo economico complicato, siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà che ci aspettano. Siamo il primo partito di un grande paese e vedremo di far valere in Europa le ragioni di questo grande paese".

Il candidato del centrodestra per le regionali in Piemonte è in vantaggio sugli avversari e il leader della Lega sottolinea come la vittoria in Piemonte "è chiaro che sarà un messaggio a favore della prosecuzione della conclusione delle grandi opere, abbiamo chiesto un voto per il sì", un implicito riferimento anche alla Tav.

"I bandi sono aperti, da domani mi interessa mettermi a un tavolo con gli amici dei 5Stelle" dice Matteo Salvini, parlando di Tav, a Maratona Mentana, su La7.

"Usiamo questi consensi non per regolamenti di conti interni, il mio avversario era e resta la sinistra; gli alleati di governo sono amici, con cui da domani si torna a lavorare serenamente".

A Riace, paese dell'accoglienza, la Lega è primo partito

"Siamo un grande paese, abbiamo dato una lezione di orgoglio”, ha aggiunto poi Matteo Salvini in conferenza stampa a Milano, nel corso della mattinata. “Ho sentito il premier e ribadisco che la lealtà della Lega al governo e al contratto non è mai stata in discussione”. “Non mi interessano poltrone o chiedere riequilibri dei poteri interni”, ha aggiunto poi. "I comuni che la sinistra ha scelto come simbolo dell'antisalvini, Riace e Lampedusa, vedono la Lega primo partito”, ha poi continuato il segretario della Lega, osservando che "quella per una immigrazione limitata, regolata non è un capriccio di Salvini ma ferma volontà degli italiani e sarà una delle prime battaglie che andremo a fare e vincere in Europa”.

Proviamo a salvare questa Europa, riportandola alle sue radici e al suo sogno originario”, ha detto poi Salvini. “Il nuovo Parlamento europeo e la nuova commissione europea saranno amici dell'Italia o lo saranno almeno di più di quanto lo siano stati con il governo ultra europeisti del Pd degli ultimi anni. È cambiata la geografia in Europa, conto che il gruppo che la Lega proverà a mettere in piedi avrà tra i 100 e 150 europarlamentari.

Il discorso di Salvini dopo il voto: “Ho il mandato a ridiscutere tutti i parametri dell’Ue”

Di Maio: "M5s ago della bilancia"

Il vero sconfitto della tornata elettorale appare invece il Movimento 5 stelle che si vede sorpassare dal Partito Democratico: le proiezioni -in attesa dei dati dello scrutinio- vedono il partito guidato da Luigi Di Maio quotato di una percentuale intorno al 16%, contro il 22% del PD. 

"La bassa affluenza ci ha penalizzato, è vero, ma lo sapevamo. Quindi nulla di nuovo, ora testa bassa e lavorare" dice Luigi Di Maio al Corriere della sera. "Prendo atto che la nostra gente si è astenuta e attende risposte e noi queste risposte gliele vogliamo dare", aggiunge il vice premier sottolineando: "Ad ogni modo restiamo l'ago della bilancia in questo governo".

Di Maio chiarisce: "Nessun rimpasto, non avrebbe senso. Quando si rivoterà per le Politiche ne riparleremo".

"Certo che va avanti, perché continua ad avere ampiamente i numeri e perché c'è ancora tanto da fare. Non cambierà nulla, anzi ripartiamo da oggi. Noi siamo pronti a un tavolo sul salario minimo e la flat tax. Poi il decreto sicurezza con le migliorie apportate e una legge che vincoli il miliardo del reddito agli aiuti alle famiglie".

risultati elezioni europee 2019-2

Risultati elezioni europee, le città

Lega primo partito quasi ovunque, mentre il Movimento 5 stelle resta primo partito solo al Sud, e il PD supera il 40% nei quartieri più centrali di Torino, Roma, Milano.

Torino - circoscrizione 1: PD 40,84%;
Milano - municipio 1: PD 42,49%
Roma - municipio 1: PD 41,18%
Napoli Vomero: PD 33,7%; Napoli Posillipo: PD 37,8%.

  • Milano, affluenza58,70% >> Partito Democratico 206.468 voti, 35%; Lega Salvini premier 157.227 voti, 27%; Forza italia 58.457 voti, 10%; Movimento 5 stelle 48.958 voti, 8%; +Europa 30.573 voti, 5%; Fratelli d'Italia 29.618 voti, 5%.
  • Torino, affluenza: 60,95% >> Partito Democratico 132.639 voti, 33,47%; Lega Salvini premier 106.567 voti, 26,89%;  Movimento 5 stelle 52.803 voti, 13,33%; Forza italia 31.373 voti, 7,92%; Fratelli d'Italia  21.739 voti, 5,49%; +Europa 18.135 voti, 4,58%;
  • Genova, affluenza: 55,05% >> Partito Democratico 77.044 voti, 30%; Lega Salvini premier 70.663 voti, 27,56%; Movimento 5 stelle 47.080 voti, 18,36%; Forza italia 16.292 voti, 6,35%; Fratelli d'Italia 13.259 voti, 5,17%;
  • Venezia, affluenza: 57,61% >> Lega Salvini premier 42.093 voti, 37,07%; Partito Democratico 31.521 voti, 27,76%; Movimento 5 stelle 13.966 voti, 12,30%; Fratelli d'Italia 5.574 voti, 4,91%; Forza italia 5.551 voti, 4,89%;
  • Bologna, affluenza: 63,35% >>  Partito Democratico 74.474 voti, 40,33%;  Lega Salvini premier 40.282 voti, 21,82%; Movimento 5 stelle 20.008 voti, 10,84%; Forza italia 10.683 voti, 5,79%; +Europa 9.315 voti, 5,04%; Fratelli d'Italia 8.592 voti, 4,65%; Europa Verde 8.423 voti, 4,56%; La Sinistra 7.555 voti, 4,09%
  • Firenze, affluenza 69,90%>> Partito Democratico 83.959 voti, 43,70%; Lega Salvini premier 38.931 voti; 20,26%; Movimento 5 stelle 18.735 voti, 9,75%; Forza italia 10.581 voti, 5,51% Fratelli d'Italia 10.084 voti, 5,25% +Europa 9.502 voti, 4,95%.
  • Roma, affluenza: 48,91% >> Partito Democratico 335.730 voti, 30%; Lega Salvini premier 282.885 voti, 25,79%; Movimento 5 stelle 192.928 voti, 17,59%; Fratelli d'Italia 95.452 voti, 8,7%, Forza italia 61.095 voti, 5,57%; +Europa 43.876 voti, 4%.
  • Civitavecchia, affluenza: 71,22% >> Lega Salvini premier 9.830 voti, 33,89%; Movimento 5 stelle 5.865 voti, 20,22%; Partito Democratico 5.793 voti, 19,97%; Forza italia 2.921 voti, 10,07%; Fratelli d'Italia 2.083 voti, 7,18%.
  • Napoli, affluenza: 40% >> Movimento 5 stelle 118.221 voti 39,86%; Partito Democratico 69.074 voti, 23,29%; Lega Salvini premier 36.657, 12,36%; Forza italia 27.109 voti, 9,14%; Fratelli d'Italia 13.122 voti, 4,42%.
  • Bari, affluenza: 66,73% >> Movimento 5 stelle 45.847 voti, 27,66%; Lega Salvini premier 36.195 voti, 21,84%; Partito Democratico 33.814 voti, 20,40%;  Forza italia 17.218 voti, 10,39%; Fratelli d'Italia 11.402 voti, 6,88%; +Europa 8.681 voti, 5,24%.
  • Foggia, affluenza: 68,27% >> Movimento 5 stelle 24.602 voti, 32,47%; Lega Salvini premier 20.072 voti, 26,50%; Partito Democratico 10.129 voti, 13,37%; Forza italia 8.939 voti, 11,8%;  Fratelli d'Italia 4.868 voti, 6,43%.
  • Palermo, affluenza: 41,03% >> Movimento 5 stelle 66.625 voti, 31,49%; Partito Democratico 42.153 voti, 19,92%; Lega Salvini premier 39.639 voti, 18,74%; Forza italia 29.146 voti, 13,78%; Fratelli d'Italia 2.862 voti, 6,08%.
  • Catania, affluenza: 37,81% >> Movimento 5 stelle 111.919 voti, 32,81%; Lega Salvini premier 71.972 voti, 21,10%; Partito Democratico 60.958 voti, 17,87%; Forza italia  49.595 voti, 14,54%; Fratelli d'Italia 25.286 voti, 7,41%.
  • Cagliari, affluenza: 44,07% >> Partito Democratico 17.389 voti, 30,99%; Lega Salvini premier 12.741 voti, 22,71%; Movimento 5 stelle 10.632 voti, 18,95%; Forza italia 5.047 voti, 8,99%; Fratelli d'Italia 4.155 voti, 7,40%.

Zingaretti: "Fallita aggressione sovranista"

"Da stasera c'é una grande novità politica: torna il bipolarismo tra centrodestra e centrosinistra". Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti al Nazareno. "Noi useremo la forza di questo risultato per costruire un Piano per l'Italia, per costruire l'alternativa a Salvini e arrivare pronti al voto quando sarà".

"L'aggressione sovranista alle istituzioni europee è fallita. Nel Parlamento europeo c'è un'ampia e solida maggioranza per cambiare rilanciando il sogno europeo".

La compagine del centrodestra risulta rafforzata anche dal risultato di Forza Italia e ancor più di Fratelli d'Italia: se gli azzurri guidati da Silvio Berlusconi sembrano fallire l'aggancio alla quota psicologica del 10%, il partito di Giorgia Meloni vede un 6% dei consensi.

Berlusconi: "Forza Italia ancora indispensabile"

Tutti gli exit poll, in media, danno Forza Italia al 10%, quella che da tanti azzurri viene considerata la soglia di sopravvivenza. Niente tracollo, dunque. "Siamo ancora indispensabili, senza Forza Italia il centrodestra perde." Queste, a quanto apprende l'Adnkronos, le prime reazioni di Silvio Berlusconi al voto delle Europee. Il Cav tira un sospiro di sollievo e con lui un partito intero.

Poi il vuoto: +Europa non superare la soglia di sbarramento del 4%, obiettivo fuori portata anche per la lista di Possibile e Verdi (Europa Verde) e de La Sinistra

Le ultime proiezioni di Swg per La7 con la stima dei seggi al Europarlamento

risultati elezioni europee proiezioni la7 italia seggi-2

Secondo le proiezioni del Parlamento Europeo alla Lega sarebbero attribuiti 22 seggi all'Europarlamento (ENF), al PD 18 seggi (S&D), al M5S 16 seggi (EFDD), a Forza Italia 9 seggi (Ppe), a Fratelli d'Italia (5 seggi). 

Risultati elezioni europee | Le proiezioni, lo spoglio in diretta

Tuttavia le none elezioni della storia del Parlamento Europeo vanno viste con un giudizio complessivo nell'Unione Europea: restano quindi da valutare i risultati in arrivo dalla Francia dove il partito di Marine Le Pen appare in vantaggio sulla coalizione di Macron. Conferma per la Cdu di Angela Merkel in Germania dove si assiste ad una vera e propria esplosione dei Verdi. In Spagna socialisiti avanti. In Grecia dopo i primi risultati Tsipras ha annunciato le elezioni anticipate. 

In ottica Brexit occhio al Regno Unito dove si registra un vero plebiscito per il partito della Brexit di Nigel Farage. Crollo dei conservatori che si fermerebbero al 10%. Tuttavia l'interessante suddivisione di @EuropeElects mostra come nel complesso i partiti pro-Remain hanno ottenuto più del 40%, contro il 35% circa degli hard-brexiters. 

Tra tutti i dati un buon risultato: l'affluenza nell'Europa a 28 vede un dato definitivo del 50,95% (nel 2014 era del 42,61%).

nuovo parlamento europeo-2

Secondo le proiezioni aggiornate dal Parlamento Europeo i popolari del Ppe primi con 180 seggi (da 217 nell'ottava legislatura), seguiti dai socialisti dell'S&D con 152 (da 187), dai liberali dell'Alde con 105 (rispetto a 68), dai Verdi con 67 (da 52), conservatori dell'Ecr con 61 (da 76), la destra dell'Enf con 57 (da 37), l'Efdd con 54 (da 41) e la sinistra Gue/Ngl con 38 (in calo da 52), più 7 non iscritti e 30 non affiliati ad alcun gruppo.

Il Ppe con i socialisti e i liberali avrebbe una maggioranza di 437 seggi su 751.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento