Elezioni europee, così il M5s è diventato (nei fatti) il "partito del Sud"

Al nord i 5 Stelle ottengono percentuali risibili, ma anche al centro non va molto meglio: in Abruzzo quasi dimezzati i voti delle politiche, crollo netto nelle Marche e nel Lazio. Bocciato senza appello il reddito di cittadinanza. Per Di Maio saranno mesi difficili

Luigi Di Maio (ANSA)

Se a livello nazionale si può parlare semplicemente di crollo, quella subita al nord (e in parte anche al centro) dal M5s è una vera e propria batosta che di fatto cambia anche la percezione del partito stesso. Il giorno dopo le elezioni europee i 5 Stelle cessano di essere un movimento trasversale "anticasta" in grado di raccogliere consensi da nord a sud e diventano un partito che ha un preciso radicamento territoriale e che si fa, volente o nolente, portavoce degli interessi (ovviamente legittimi) di una parte del Paese.

Lo dicono banalmente i numeri: alle elezioni del 2013, il M5s andò ben oltre il 20% in quasi tutte le regioni del centro-nord. Qualche dato: nelle due circoscrizioni del Piemonte, il Movimento di Beppe Grillo prese il 29,15 e 25,77; nella circoscrizione Emilia Romagna il 24,65; in Veneto il 25,63 e 27,45; il M5s andò forte anche in Abruzzo, dove sfiorò il 30% dei consensi, e nelle Marche (32,13). Il risultato della Puglia fu invece in linea con quello nazionale (25,49), mentre in Sicilia votò 5 Stelle un elettore su 3. 

Europee 2014, per il M5s le prime avvisaglie della crisi al centro-nord

Alle europee del 2014 il M5s ottenne un risultato deludente a livello nazionale (21,16) e già allora si iniziavano a vedere le prime crepe nel rapporto con gli elettori del settentrione: nelle due circoscrizioni nord i 5 Stelle si fermarono intorno al 18%, mentre al sud e nelle isole il dato si attestò rispettivamente al 24 e 27% (l'infografica di Wikipedia è abbastanza eloquente). 

Alle politiche dello scorso anno il M5s riguadagnò terreno: al nord si attestò mediamente ben oltre il 20%, mentre al centro-sud Di Maio ottenne un vero e proprio plebiscito: nelle Marche il Movimento superò di slancio il 35 %, in Abruzzo sfiorò il 40; nel Lazio un elettore su tre scelse il Movimento, in Sicilia il M5s fece cappotto prendendosi quasi metà della torta. 

Di Maio: "Gli elettori ci hanno mandato un segnale. Subito flat tax e salario minimo"

I risultati delle europee 2019: tracollo del M5s al centro-nord

Le elezioni europee del 2019 da questo punto di vista rappresentano un vero e proprio terremoto: nella circoscrizione centro il M5s raccoglie il 15,95% dei voti; al nord le percentuali sono addirittura risibili: Di Maio non riesce ad andare oltre il 10-11% in entrambe le circoscrizioni. I  5 Stelle crollano anche in Abruzzo (22,44%) dove hanno quasi dimezzato i voti delle politiche, e nel Lazio e nelle Marche sono abbondantemente sotto il 20.

nord-ovest-2

risultati elezioni europee liste-2-2-2

risultati nord-est-2

Risultati elezioni europee, il Sud unico feudo del M5s

Il vero (ed unico) feudo di Di Maio resta dunque il solo Sud dove il Movimento raccoglie ancora il consenso del 30% degli aventi diritto: non è poco, ma la prospettiva cambia. E non c’è dubbio che da questo punto di vista la batosta elettorale possa essere interpretata anche come una sonora bocciatura del provvedimento-bandiera del M5s: il reddito di cittadinanza non piace agli elettori delle regioni dove c’è più ricchezza, mentre raccoglie ampi consensi laddove il lavoro scarseggia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il vicolo cieco di Di Maio

Di Maio è finito così in un vicolo cieco: se rinunciare al reddito sarebbe un vero e proprio suicidio elettorale, continuare sulla strada già tracciata potrebbe costargli quel poco di consenso che attualmente conserva al centro-nord. Per di più una nuova giravolta finirebbe per disorientare ancora di più lo zoccolo duro del suo elettorato. Per il capo politico del Movimento saranno mesi difficili.    

Elezioni europee, Sicilia e Sardegna uniche "oasi di salvezza" per il Movimento 5 stelle

Salvini ha vinto le Europee, Pd secondo partito: tutti i risultati  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Frontale devastante tra due moto: centauro muore sul colpo

Torna su
Today è in caricamento