Elezioni europee, i risultati negli altri paesi dell'Ue: cosa cambia ora

Chi ha vinto le elezioni europee? La nona tornata elettorale per il rinnovo dell'Europarlamento ha visto lo "storico" scontro tra i partiti tradizionali e i sovranisti, ma come sarà dunque la nuova Europa? Ecco gli alleati di Lega, M5s, Pd, Forza Italia e Fdi

Le none elezioni della storia del Parlamento Europeo vanno viste con un giudizio complessivo nell'Unione Europea. La posta in gioco è il futuro stesso dell'Ue così come è stata concepita dai Trattati firmati negli ultimi 20 anni. Queste votazioni europee sono molto più di un semplice scontro tra partiti europeisti e sovranisti: il risultato delle elezioni europee definirà i rapporti di forza nel nuovo Parlamento europeo tra le mozioni popolari, socialiste e liberali.

Prima di tutti i dati un buon risultato: l'affluenza nell'Europa a 28 vede un dato definitivo del 50,95% (nel 2014 era del 42,61%).

Se abbiamo già visto i risultati delle elezioni europee in Italia, ora guardiamo al resto dell'Unione anche in ottica degli alleati che i rappresentanti dei partiti italiani dovranno trovare per formare i gruppi politici in seno al Parlamento Europeo

Ricordiamo infatti che per avere il "diritto di parola" occorrono come minimo 25 eurodeputati, eletti in almeno un quarto degli Stati membri (cioè in 7 Paesi). Da ciò si evince chiaramente l'importanza di avere alleati a livello europeo per non rischiare di arrivare al Parlamento Comunitario senza poter poi -nei fatti- contare nulla.

Oggi nel Parlamento Europeo si contano otto gruppi:

  • il Partito Popolare Europeo (Ppe), dove siede Forza Italia;
  • i Socialisti e Democratici dell'S&D, dove siede il Partito Democratico;
  • i conservatori dell'Ecr, in cui entrerà Fratelli d'Italia;
  • i liberaldemocratici dell'Alde, in cui non è riuscito ad accedere +Europa e in cui l'italia non avrà rappresentati;
  • i Verdi/Ale in cui l'italia non avrà rappresentati;
  • la sinistra della Gue/Ngl in cui l'italia non avrà rappresentati;
  • l'Europa della libertà e della democrazia diretta (Efdd), il gruppo del M5S e del Brexit Party;
  • l'Europa delle Nazioni e delle Libertà, il gruppo della Lega e del Rassemblement National di Marine Le Pen;

Risultati elezioni europe, cosa cambia

Assodato l'exploit della Lega in Italia, il partito di Matteo Salvini se riuscisse a confermare i 29 seggi sarebbe il primo partito non solo in Italia ma anche del Parlamento Europeo a pari merito con la CDU di Angela Merkel.

In Francia la lista del Rassemblement National di Marine Le Pen è arrivata al primo posto, con il 23,31% dei voti, superando la lista coalizione di Emmanuel Macron Lrem-MoDem di 0,9% (22,41%). Le due liste avranno dunque lo stesso numero di deputati eletti al Parlamento europeo (23). Avanzano i Verdi di EELV, (13,47% per 13 seggi) in terza posizione. La lista Les Républicains ottiene l'8,48 dei voti, pari a 8 parlamentari davanti La France Insoumise con il 6,31% (8 parlamentari) e Ps/Place Publique con 6,19% e 6 eurodeputati. Le altre 28 liste non hanno eletti.

Trionfo Verde in quasi tutta Europa

Il capitolo sovranisti finisce tuttavia con Italie e Francia, nel resto d'Europa è un exploit "verde". In Germania "Die Grünen arrivano al 20% e diventano il secondo partito del paese. Bene anche i Verdi in Francia, attorno al 13%. Ottimi risultati "green" anche in Irlanda, Belgio . Ora la candidata "verde" Ska Keller è una delle favorite alla presidenza della Commissione europea.

In ottica Brexit occhio al Regno Unito dove si registra un vero plebiscito per il partito della Brexit di Nigel Farage. Crollo dei conservatori che si fermerebbero al 10%. Tuttavia l'interessante suddivisione di @EuropeElects mostra come nel complesso i partiti pro-Remain hanno ottenuto più del 40%, contro il 35% circa degli hard-brexiters. 

In Grecia dopo i primi risultati Tsipras ha annunciato le elezioni anticipate. A Cipro eletto per la prima volta un deputato turco cipriota: è Niyazi Kizilyurek del partito comunista Akel. Astensionismo record in Portogallo dove il partito del non voto ha toccato punte del 70%. In Spagna avanti i socialisiti e gli indipendentisti catalani Junqueras e Puidgemont, autoesiliatosi in Belgio, entrano a Strasburgo.

Tra gli altri paesi in Belgio avanzata dell'estrema destra e dei nazionalisti fiamminghi. Tra i paesi del Visegrad, Orban stravinto le Europee in Ungheria con il 52.14%; in Cechia trionfo liberale (assieme a quello di tre pirati); in Slovacchia i liberali di centrosinistra vincono le Europee con oltre il 20% delle preferenze; in Polonia vince di misura il partito ultraconservatore Diritto e Giustizia di Jaroslaw Kaczynski.

++ articolo in aggiornamento ++

Elezioni, lo spoglio in diretta

Ma quest'importante tornata elettorale non finirà con l'ufficializzazione dei risultati delle elezioni europee: restano infatti da scrutinare le schede delle Elezioni Comunali e delle Regionali in Piemonte.

  • Lo spoglio delle elezioni regionali in Piemonte inizierà non prime delle ore 14.00 di lunedì 27 maggio.
  • Lo spoglio delle elezioni amministrative in 3800 Comuni inizierà non prime delle ore 14.00 di lunedì 27 maggio.

Appuntamento dalle ore 15.00 per le proiezioni dai principali Comuni al voto in questa tornata elettorale: Firenze, Bari e Perugia su tutti.

Seggi per gruppo politico e paese: 2019-2024

Gruppi politici nel Parlamento europeo Numero di seggi % di seggi
PPE - Gruppo del Partito popolare europeo (Democratici cristiani) 180 23,97%
S&D - Gruppo dell'Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo 146 19,44%
ADLE&R - Gruppo dell'Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa + Renaissance + USR PLUS 109 14,51%
Verdi/ALE - Gruppo dei Verdi/Alleanza libera europea 69 9,19%
ECR - Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei 59 7,86%
ENL - Gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà 58 7,72%
EFDD - Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta 54 7,19%
GUE/NGL - Gruppo confederale della Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica 39 5,19%
NI - Non iscritti 8 1,07%
Altri - Neoeletti senza appartenenza a un gruppo politico del Parlamento uscente 29 3,86%

Risultati provvisori

Distribuzione dei gruppi politici nel Parlamento europeo per paese
Paese

PPE

S&D

ECR

ADLE&R

GUE/NGL

Verdi/ALE

EFDD

ENL

NI

Altri

Numero di seggi
Austria 7 5 1 2 3 18
Belgio 4 3 3 4 1 3 3 21
Bulgaria 7 5 2 3 17
Cechia 5 4 6 1 2 3 21
Cipro 2 2 2 6
Croazia 4 3 1 1 2 11
Danimarca 1 3 1 5 1 2 13
Estonia 2 3 1 6
Finlandia 3 2 2 3 1 2 13
Francia 8 5 21 6 12 22 74
Germania 29 16 7 6 21 11 2 4 96
Grecia 7 2 6 4 2 21
Irlanda 4 2 3 2 11
Italia 8 18 5 14 28 73
Lettonia 2 2 2 1 1 8
Lituania 3 2 1 2 2 1 11
Lussemburgo 2 1 2 1 6
Malta 2 4 6
Paesi Bassi 4 6 5 6 1 3 1 26
Polonia 16 5 23 7 51
Portogallo 7 9 4 1 21
Regno Unito 10 4 16 1 11 29 1 1 73
Romania 14 9 1 8 32
Slovacchia 4 3 2 2 2 13
Slovenia 4 2 2 8
Spagna 12 20 8 5 4 5 54
Svezia 6 5 3 3 1 2 20
Ungheria 13 5 2 1 21
Unione europea 180 146 59 109 39 69 54 58 8 29 751

Potrebbe interessarti

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Vuoi rinnovare casa? Ecco i consigli per darle un nuovo look spendendo poco

  • Estate e intossicazioni alimentari: quali sono i cibi a cui fare attenzione e i consigli per mangiare in sicurezza

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi giovedì 22 agosto 2019: numeri vincenti

  • Reddito di cittadinanza, scatta il "controllo del 5 per cento": che cosa succederà

Torna su
Today è in caricamento