Migranti, Berlusconi punta ai voti di Salvini: "Bomba sociale, via in 600mila"

Il leader di Forza Italia: "Questione urgentissima, solo il 5 per cento ha il diritto di restare da noi". Salvini rilancia: "L'Italia non è razzista, ma servono regole". Critiche da +Europa: "Nella top ten delle bufale elettorali si conquista nuovamente un posto d’onore Silvio Berlusconi"

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi (S), il segretario della Lega Nord Matteo Salvini e la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, a margine della firma del programma elettorale del centrodestra a palazzo Grazioli, Roma

I migranti in Italia sono "una bomba sociale pronta a esplodere". Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, intervistato al Tg5.

"Bomba sociale pronta a esplodere"

"Quella dell'immigrazione - ha spiegato - è una questione urgentissima. Con noi al governo nel 2012 sbarcarono in Italia 4.400 migranti, lo stesso numero sbarcato in un week end la scorsa estate. Invece con i quattro governi della sinistra ne sono arrivati 170 mila nel 2014, 153 mila nel 2015, 181 mila nel 2016 e 119 mila nel 2017. Il risultato è che oggi in Italia si contano almeno 630 mila migranti di cui solo il 5% ha il diritto di restare da noi perchè rifugiati. Gli altri 600 mila rappresentano una bomba sociale pronta a esplodere perchè non vivono che di espedienti e di reati".

Per il leader azzurro "un governo italiano che fosse autorevole e ascoltato dovrebbe esigere dall'Europa di mettere in campo il proprio peso politico ed economico in tre modi: stipulare trattati con i Paesi del Nordafrica per impedire gli imbarchi dei migranti; stipulare altri trattati con i Paesi di origine dei migranti perchè accolgano indietro i migranti che dovremo rimpatriare; e poi è indispensabile dar vita a un grande piano Marshall per l'Africa affinchè possa nascere e svilupparsi nei Paesi africani più arretrati un'economia che garantisca ai nativi posti di lavoro. Per ottenere tutto questo occorre che l'Italia, che oggi a Bruxelles e nel mondo non conta niente, torni a contare come quando al governo c'eravamo noi".

In Italia 5 milioni di stranieri regolari: non c'è nessuna invasione islamica

Salvini: "Gli italiani non sono razzisti"

"Se andiamo al governo è chiaro che non sparisce il crimine ma si rispettano le regole: se non hai il permesso di soggiorno e spacci torni a casa tua in un quarto d'ora". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a 'Non è l'Arena' su La7.

"Gli italiani - ha aggiunto - non sono razzisti, sono i meno razzisti al mondo. I nostri nonni erano emigranti, nessuno ai nostri nonni pagava colazione, pranzo e cena in albergo per non fare niente. Il problema non è l'immigrazione, è l'immigrazione clandestina. Chiedo solo un Paese più tranquillo".

"Berlusconi su migranti in top ten bufale"

"A ulteriore dimostrazione che i leader della destra incoraggiano l'odio e il razzismo arrivano le parole di Berlusconi. I reati posso essere commessi da immigrati e italiani come Berlusconi sa bene, visto che lui è un condannato e interdetto ai pubblici uffici". Lo scrive su Twitter Arturo Scotto, deputato di Mdp-Leu.

"Nella top ten delle bufale elettorali si conquista nuovamente un posto d’onore Silvio Berlusconi, che promette 600mila espulsioni. Nessun paese è in grado di intercettare, detenere ed espellere 600mila persone. Con molti sforzi Minniti è riuscito a rimpatriarne circa 6mila. Dunque il problema rimane e va affrontato con serietà. I governi Berlusconi, con due sanatorie, regolarizzarono in tutto oltre 800mila persone. Noi di +Europa con Emma Bonino non vogliamo provvedimenti straordinari, ma una legge organica e chiara che leghi la regolarizzazione a un percorso di integrazione attraverso il lavoro che preveda diritti e doveri. Per questo serve superare la Bossi-Fini”, lo scrive su Facebook il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi, capolista a Roma di +Europa con Emma Bonino.

Elezioni 2018

Come si vota, i candidatii sondaggii programmi

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Guarda anche

Berlusconi: "Il Paese è in mano a Di Maio, gli italiani sono tutti pazzi!"

Ospite di 'Pomeriggio Cinque', Silvio Berlusconi se la prende con gli italiani che hanno votato il Movimento 5 stelle. Il Cav si agita, sembra alzarsi dalla sedia e grida: "Siete tutti usciti fuori di testa, siete davvero matti a dare il Paese in mano a uno come Di Maio"

Potrebbe interessarti

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

Torna su
Today è in caricamento