Elezioni, tutti i simboli e le liste che troveremo alle elezioni italiane 2018

Alla chiusura dei termini domenica 21 gennaio sono stati presentati simboli da 103 partiti e movimenti che vogliono partecipare alle elezioni politiche 2018. Il Ministero dell'interno ne ha ammessi 75

Elezioni, ecco i simboli: gli altri partiti

Oltre alle liste già politicamente rappresentate in Parlamento, ci sono altri movimenti e partiti chiamati per legge a raccogliere le firme necessarie per partecipare alle elezioni politiche

Il Maie (Movimento associativo italiani all'estero) è stato il primo a depositare il proprio contrassegno. Depositati i simboli del Popolo della famiglia di Adinolfi, Partito liberale Italiano e Democrazia Cristiana Libertas.

Non sarà della coalizione di centrodestra l'ex candidato sindaco di Milano Stefano Parisi, fondatore di Energie per l'Italia che ha depositato il simbolo al ministero dell'Interno annunciando che "Energie PER l'Italia correrà fuori dalla coalizione di centrodestra alle prossime elezioni politiche". 

Stefano Parisi correre come candidato presidente della Regione Lazio.

stefano parisi energie per l'italia
Un momento dell'incontro con Stefano Parisi che presenta il suo programma di governo "Megawatt - Energie per l'Italia presso la GAM, Torino, 19 Novembre 2016 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Casapound, dopo l'exploit alle elezioni amministrative di Ostia, sta organizzando i banchetti di raccolta firme per presentare il suo progetto sovranista alle elezioni politiche nazionali.

casapound Simone Di Stefano
Simone Di Stefano, durante la conferenza stampa all'interno della sede del movimento Casapound, Roma, 09 novembre 2017. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Italia agli Italiani, nata dall'unione di Forza Nuova e Movimento sociale-Fiamma tricolore, sta organizzando i banchetti di raccolta firme.

forza nuova
Manifestazione di Forza Nuova a Roma, il 04 Novembre 2017. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Potere al Popolo è invece un soggetto nato a dicembre per iniziativa del centro sociale napoletano Ex-Opg Occupato, a cui concorrono Rifondazione Comunista, PCI, Sinistra Anticapitalista. Qui il programma della lista delle associazioni guidata da Viola Carofalo.

potere al popolo-4-2

Il Partito Comunista guidato dall'ex deputato ed eurodeputato Marco Rizzo, designato come capo politico. Marco Rizzo sta raccogliendo le firme per presentare la lista del PC, contrassegnata dalla falce e martello bianca su sfondo rosso, con la dicitura 'partito comunista'.

partito comunista

"Ci candidiamo con un programma di lotta e di rottura con questo sistema- dice Rizzo- uscire dall'Unione Europea e dalla Nato, ripudiare il debito pubblico. Nazionalizzare i settori produttivi strategici e tutto il settore bancario, espropriare senza indennizzo i grandi patrimoni. Espropriare le case di proprietà di banche e gruppi immobiliari per dare una casa a ogni famiglia in emergenza abitativa. Abolire tutte le misure antipopolari votate in questi anni, ridare diritti e dignità ai lavoratori, ai disoccupati, ai pensionati, ai giovani precari".

Corsa contro il tempo anche per la "Lista del popolo - per la Costituzione" di Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa (qui il programma) alla ricerca delle firme necessarie per essere accettato dagli uffici del ministero.

lista del popolo-2

Gli esuli delle Lega Nord presentano "Grande Nord" il movimento politico che si presenta alle elezioni un simbolo per metà bianco e metà blu e la parola Nord rossa, tutta in maiuscolo. Il leader è Marco Reguzzoni.

grande nord-2

"Matteo Salvini ha abbandonato la bandiera del Nord, l'ha buttata per terra e si è arreso al nemico, finendo nel palazzo e adeguandosi alle regole del palazzo. Noi invece vogliamo raccogliere quella bandiera, il sogno di Bossi della libertà del Nord dal vampiro Roma che succhia le nostre risorse giorno per giorno". A presentare il progetto alla Camera ci sono Angelo Alessandri, Roberto Bernardelli (ex deputati del Carroccio) e Mauro Maffioli, sindaco di Comezzano Cizzago (Brescia). "

Altri scissionisti ma di matrice pentstellata è la lista "10 volte meglio": il progetto, fondato solo pochi mesi fa, ha accolto positivamente la proposta ricevuta da Alternativa Libera di candidarsi insieme in una nuova formazione. "Siamo felici di proseguire questa avventura insieme agli amici di Alternativa Libera- spiega Andrea Dusi, fondatore e presidente di 10 Volte Meglio- dal momento che condividiamo la stessa visione del futuro e gli stessi valori. Alternativa Libera ci porta in dote la sua preziosa esperienza parlamentare, fondamentale per iniziare subito a lavorare proficuamente, mentre noi daremo il nostro supporto per proseguire le battaglie iniziate nella precedente legislatura". Alternativa Libera è nata tre anni fa da un gruppo di deputati eletti con il Movimento 5 Stelle, "poi lasciato - sottolinea il portavoce Massimo Artini - per l'opacità del metodo decisionale e perché volevamo lavorare in Parlamento senza pregiudizi ideologici e con competenza, per scrivere leggi che potessero realmente migliorare il nostro Paese".

Tra il goliardico e l'epico è il movimento di Mirella Cece, fondatrice del Gruppo politico Sacro Romano Impero liberale cattolico lista Cece, che a ogni tornata elettorale si presenta al Viminale per depositare il simbolo, tanto che "mi ci sono invecchiata" confessa al comico Beppe Grillo in fila con Luigi Di Maio, Davide Casaleggio, Rocco Crimi: "Vogliamoci bene, al di là di chi vincerà".

sacro romano impero

"Vogliamoci bene, al di là di chi vincerà o meno contano la fratellanza e l'amore fraterno - spiega Cece - io ho amato molto Gesù Cristo, questo deve imperare".

Presente anche Mario Adinolfi leader de il Popolo della Famiglia con la lista che richiama la battaglia "no gender nelle scuole".

adinolfi-4

Tra i simboli ritorna l'eterno scudocrociato della Democrazia Cristiana al centro di una disputa tra più liste con tanto di diffida legale presentata da Gianfranco Rotondi, rappresentante legale del Cdu. 

I

Accanto ai rappresentanti di queste liste, tradizionalmente, salgono le scale del Viminale, dopo una attesa che comincia la notte precedente, molti volti nuovi, spesso senza grandi possibilità di successo.

I simboli: da 'Mamme del mondo' a 'W la fisica'

Toccherà agli uffici del ministero dell'Interno vagliare la regolarità delle liste. L'appuntamento successivo, per tutti, è dalle 8 del 28 gennaio alle 20 del 29 gennaio nelle Corti di appello o nei Tribunali delle circoscrizioni, per la presentazione delle liste con le candidature.

simboli elettorali-2

Il 31 gennaio sul sito del Viminale saranno pubblicati i simboli depositati; entro l'8 febbraio saranno pubblicate sullo stesso sito le liste dei candidati; entro il 12 febbraio la pubblicazione delle liste arriverà alla Gazzetta Ufficiale.

Elezioni, i simboli: centrodestra | centrosinistra | M5s | LeU

Elezioni 2018

Tutti gli articoli dello speciale elezioni

Come si votai programmi, i sondaggi

Elezioni politiche | Elezioni Lazio | Elezioni Lombardia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Il paese dei balocchi. Che accozzaglia di ladri!

Notizie di oggi

  • Economia

    Fisco, impennata degli interessi legali: cosa succede se paghi le tasse in ritardo

  • Politica

    Perché la riduzione dei parlamentari in questo momento rischia di essere "solo" uno spot

  • Politica

    Sondaggi, brindisi di Capodanno in anticipo per Salvini: ma un dato inquieta il governo

  • Attualità

    Open è online: tutto quello che c'è da sapere sul giornale di Mentana

I più letti della settimana

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 22 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 dicembre 2018

  • Sfera Ebbasta, Federica Sciarelli annienta il trapper in diretta

Torna su
Today è in caricamento