L'Udc con "Noi con l'Italia": Cesa e Fitto insieme nella 'quarta gamba' del Centrodestra

L'accordo siglato tra Lorenzo Cesa e Antonio De Poli per l'Udc, e Raffaele Fitto, Maurizio Lupi e Saverio Romano per Noi con l'Italia

L'europarlamentare e segretario dell'Udc Lorenzo Cesa con l'ex governatore della Puglia ed ex ministro Raffaele Fitto

Alle elezioni politiche il prossimo 4 marzo 2018 gli italiani troveranno una lista di centrodestra che raggruppa il neonato partito Noi con l'Italia e l'Udc. L'accordo siglato tra Lorenzo Cesa e Antonio De Poli per l'Udc, e Raffaele Fitto, Maurizio Lupi e Saverio Romano per Noi con l'Italia.

"Nasce un nuovo soggetto politico, in grado di raccogliere le sfide che ci attendono, di dare rappresentanza e voce ad un elettorato di centrodestra, e di interpretare al meglio la tradizione liberale e popolare" si legge in una nota.

L'intesa vuole dare agli elettori un alternativa "di Centro che si presenta unito e competitivo. Una dimostrazione tangibile di umiltà e di lungimiranza politica ma soprattutto di amore per il Paese, lacerato da tensioni e conflitti ma capace di risollevarsi nei momenti difficili". 

Il "centro diviso": chi va col Pd chi con il centrodestra

I centristi ago della bilancia degli equilibri. Dopo la scissione della stampella al Governo, Alternativa Popolare da vita a due correnti. Se i gli alfaniani reduci del progetto del Nuovo Centrodestra si trovano ad apparentarsi nel progetto di Fitto, proprio oggi Beatrice Lorenzin ha dato vita alla nuova lista centrista apparentata al Pd "Civici Popolari" insieme con gli ex scudocrociati di Pier Ferdinando Casini.

Elezioni politiche 2018: guida al voto per gli italiani alle urne 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, nuova bocciatura per reddito di cittadinanza e pensioni

  • Economia

    C'è un'Italia che si arrende: 20mila negozi hanno abbassato la saracinesca (per sempre)

  • Scuola

    Che cos'è il valore legale della laurea e perché Salvini ne propone la riforma

  • Economia

    Perché le "grandi opere" sono decisive per gli equilibri di governo

I più letti della settimana

  • Bancomat, rivoluzione al via dal 1° gennaio 2019

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Incidente per il figlio di Ambra e Francesco Renga

  • Addio Salvini-Isoardi, irrompe Simona Ventura: "Cara Elisa, chapeau"

  • Gf Vip, volano stracci tra Cecchi Paone e Silvia Provvedi: "Corona è il peggiore esempio"

  • Pensioni, il prossimo assegno sarà più ricco ma per qualcuno arriverà dopo

Torna su
Today è in caricamento