Elezioni regionali 2019, centrodestra vince in Abruzzo: Marsilio eletto presidente

Un milione e duecentomila abruzzesi sono chiamati alle urne: chi votare, le liste e tutti i candidati nelle circoscrizioni di Pescara, Chieti, Teramo e L'Aquila. La guida al voto

Elezioni regionali 2019, domenica 10 febbraio si vota in Abruzzo: la guida al voto

Le elezioni regionali nel 2019 coinvolgeranno sei regioni italiane: Domenica 10 febbraio 2019 è stato l’Abruzzo ad aprire le danze. Le elezioni regionali in Abruzzo sono state convocate in seguito alle dimissioni del governatore Luciano D’Alfonso che lo scorso 4 marzo è stato eletto al Senato, tra le file del Partito Democratico. Quattro i candidati a diventare il nuovo presidente della Regione Abruzzo: Marco Marsilio, Giovanni Legnini, Sara Marcozzi e Stefano Flajani.

Aggiornamento 11 febbraio  ore 11:22 >> Marco Marsilio è stato eletto presidente della Regione Abruzzo con 299.949 preferenze, pari al 48% dei consensi. Secondo i dati definitivi diffusi dal Viminale, il senatore di Fratelli d'Italia ha superato di oltre 100mila preferenze il candidato del centrosinistra Giovanni Legnini che si è fermato al 31,2%. Terzo posto per Sara Marcozzi del Movimento 5 Stelle staccata di 170mila preferenze pari al 20,2%.

Liste circoscrizionali: la Lega si consolida come primo partito al 27%; secondo il M5s 19,7%; crolla il Pd 11% e Forza Italia 9%. Buon risultato di Fdi 6%

I risultati delle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

Elettori: 1.211.204 | Votanti: 643.287 (53,11%) Schede non valide: 18.736 ( di cui bianche: 6.057 ) 

LEGA LEGA 165.008 preferenze 27,53 % 10 seggi
FORZA ITALIA FORZA ITALIA 54.223 preferenze 9,04 % 3 seggi
FRATELLI D'ITALIA FRATELLI D'ITALIA 38.894 preferenze 6,48 % 2 seggi
AZIONE POLITICA AZIONE POLITICA 19.446 preferenze 3,24 % 1 seggi
UNIONE DI CENTRO - DEM.CRISTIANA - IDEA UNIONE DI CENTRO - DEM.CRISTIANA - IDEA 17.308 preferenze 2,88 % 1 seggi

PARTITO DEMOCRATICO PARTITO DEMOCRATICO 66.769 preferenze 11,14 % 3 seggi
LEGNINI PRESIDENTE LEGNINI PRESIDENTE 33.277 preferenze 5,55 % 1 seggi
ABRUZZO IN COMUNE - REGIONE FACILE ABRUZZO IN COMUNE - REGIONE FACILE 23.168 preferenze 3,86 % 1 seggi
PROGRESSISTI - LIBERI E UGUALI PROGRESSISTI - LIBERI E UGUALI 16.614 preferenze 2,77 % -
ABRUZZO INSIEME - ABRUZZO FUTURO ABRUZZO INSIEME - ABRUZZO FUTURO 16.055 preferenze 2,67 % -
CENTRO DEMOCRATICO +ABRUZZO CENTRO DEMOCRATICO +ABRUZZO 14.198 preferenze 2,36 % -
CENTRISTI X L'EUROPA CENTRISTI X L'EUROPA 7.938 preferenze 1,32 % -
AVANTI ABRUZZO - ITALIA DEI VALORI AVANTI ABRUZZO - ITALIA DEI VALORI 5.611 preferenze 0,93 % -

MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE 118.287 preferenze 19,73 % 7 seggi

CASAPOUND ITALIA CASAPOUND ITALIA 2.560 preferenze 0,42 % nessun seggio

Elezioni regionali Abruzzo

Domenica 10 febbraio 2019 seggi elettorali aperti dalle ore 7.00 alle ore 23.00 per gli oltre un milione e 200mila cittadini abruzzesi chiamati a rinnovare i 30 membri del consiglio regionale ed eleggere il nuovo presidente della Regione Abruzzo. Alla lista collegata al presidente vincente viene attribuita una maggioranza di seggi in consiglio tra il 60 e il 65 per cento. Lo spoglio dei risultati inizierà immediatamente dopo la chiusura della votazione.

Elezioni regionali Abruzzo, come vi vota

Per votare occorre ricordarsi la carta d'identità e la tessere elettorale.  Non è ammesso il voto disgiunto: il voto per un candidato Presidente e per una lista diversa dalle collegate è nullo.

L’elettore può esprimere la propria preferenza sia per il candidato alla Presidenza sia per una lista collegata. È possibile esprimere due voti, purché su candidati di sesso diverso ma della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. Il territorio abruzzese è diviso in 4 circoscrizioni, che corrispondono alle 4 province: L’Aquila, Pescara, Chieti e Teramo. Ogni circoscrizione elegge 7 consiglieri, tranne Chieti che ne elegge 8.

La soglia di sbarramento è al 4% per le liste che corrono da sole e del 2% per quelle coalizzate. 

Elezioni regionali Abruzzo, i candidati

Le elezioni regionali in Abruzzo sono state convocate in seguito alle dimissioni del governatore Luciano D’Alfonso che lo scorso 4 marzo è stato eletto al Senato, tra le file del Partito Democratico.

Di seguito i nomi dei quattro candidati e i relativi link alle liste e agli elenchi di tutti i candidati divisi per circoscrizione.

candidati presidente della Regione Abruzzo sono quattro:

Elezioni Abruzzo, le ultime notizie da Chieti e Pescara

elezioni abruzzo: i candidati

Elezioni Abruzzo, gli ultimi sondaggi

Secondo gli ultimi sondaggi politici pubblicati a fine 2018 il Centrodestra vedeva un consenso tra il 34,5 e il 40,5%. Gli elettori abruzzesi che invece avevano mostrato di avere fiducia nel Movimento 5 Stelle erano visti in leggero calo tra il 32,5 e il 38,5%. Il consenso degli elettori dell'area di Centrosinistra in Abruzzo è invece quotata nell'orbita del 20 26%.

La forbice degli indecisi come sempre potrà dettare legge: sono pari infatti al 17%, intorno al decimale gli astenuti.

Come si vede in Abruzzo si rivedono gli schieramenti delle ultime elezioni politiche; infatti se il deputato leghista Giuseppe Bellachioma il 10 agosto scorso aveva scritto che la Lega avrebbe corso sola, il partito del ministro Salvini correrà accorpato nella coalizione di centrodestra sostenendo il senatore di Fratelli d'Italia Marsilio. È infatti il partito di Giorgia Meloni a dettare legge nel centrodestra abruzzese dopo la vincente battaglia de L'Aquila nel 2017 mentre la Lega ha fatto raccolto gli ex militanti di Alleanza Nazionale e Msi. Forza Italia resta così trainata da una rappresentanza di destra più che di centrodestra.

Il centrosinistra si ritrova invece in Giovanni Legnini, ex vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura dalla lunga carriera politica alle spalle. Tuttavia lo stesso Legnini si è voluto smarcare dall'abbraccio del Pd rifuggendo dalla candidatura di bandiera e affermando più volte la natura civica della sua candidatura.

Il movimento 5 stelle vuole confermare il 40% raggiunto alle elezioni politiche in Abruzzo ma gli ultimi sondaggi vedono i pentastellati in costante calo. La scommessa è quella della continuità con la consigliere uscente l'avvocato Sara Marcozzi, già candidata nel 2014 quando prese il 21,41%.

Elezioni regionali 2019: quando si vota

Nel 2019 saranno sei le regioni italiane in cui si terranno le elezioni per il rinnovo del consiglio regionale. Domenica 10 febbraio 2019 sarà l’Abruzzo ad aprire le danze. Poi sarà il turno della Sardegna chiamata a esprimersi domenica 24 febbraio. Election Day per Piemonte e Basilicata che voteranno per il governatore nello stesso giorno delle elezioni per l’Europarlamento, cioè il 26 maggio. Infine, toccherà a Calabria ed Emilia Romagna che voteranno tra novembre e dicembre 2019.

Elezioni, dove e quando si vota nel 2019​

Elezioni regionali Abruzzo | Elezioni regionali Sardegna

Elezioni regionali Piemonte | Elezioni regionali Basilicata | Elezioni regionali Calabria | Elezioni regionali Emilia Romagna

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Gelo, neve e forti raffiche di vento: Italia nella morsa del maltempo

  • Cronaca

    Muro crolla a causa del vento e travolge quattro persone: ci sono due morti

  • Economia

    Bollette, mini stangata in arrivo

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, con 858 euro scatta l'obbligo di lavorare

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 18 al 24 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 19 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di giovedì 21 febbraio 2019

  • Meteo, arriva il ribaltone di fine inverno: cosa dicono le ultime previsioni

Torna su
Today è in caricamento