Chi è Elisabetta Belloni, possibile premier per il "governo di Mattarella"

Il nuovo presidente del Consiglio avrà il compito di gestire l'ordinaria amministrazione al posto di Gentiloni e di portare il Paese al voto. Incognita fiducia in Parlamento

Elisabetta Belloni | Ansa

Chi sarà il prossimo premier? Un "governo neutrale", "di garanzia" o "di servizio", che guidi il Paese fino a dicembre. Oppure, nel caso in cui non ci fosse la fiducia in Parlamento, elezioni subito: in estate (il 22 luglio è la prima data utile) o al massimo in autunno con tutti i rischi annessi. Questa è stata la decisione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo il fallimento del terzo e ultimo giro di consultazioni. A questo punto cresce l'attesa per il nome del premier: a chi verrà affidato il delicato incarico? Sono diverse le ipotesi che stanno circolando nelle ultime ore.

Chi è Elisabetta Belloni

E' possibile che per la prima volta nella storia della Repubblica sia una donna a guidare l'esecutivo. Ancora dubbi sulla "prescelta", ma secondo le voci di palazzo tra i favoriti del totonomi ci sarebbe Elisabetta Belloni. Segretario generale del ministero degli Esteri (in altre parole è il capo amministrativo dei diplomatici italiani), Elisabetta Belloni ha 60 anni ed è nata a Roma. Potrebbe dunque diventare la prima donna premier della storia italiana. Il quotidiano La Repubblica ipotizza un ticket di governo Belloni-Salvatore Rossi, con la numero due della Farnesina affiancata all'Economia dal direttore generale della Banca d'Italia nell'era di Ignazio Visco. Elisabetta Belloni è la prima donna segretario generale della Farnesina, nominata da Paolo Gentiloni, ed è docente di Cooperazione allo sviluppo alla Luiss di Roma. In ottimi rapporti con Gianni Letta e con il mondo accademico che piace ai pentastellati, ha apprezzamenti bipartisan (buoni rapporti con il Movimento 5 Stelle e con ruoli dirigenziali nei governi Berlusconi, Monti, Letta e Renzi).

Chi è Lucrezia Reichlin, possibile premier per il "governo di Mattarella"

elisabetta belloni 2 ansa-2

Elisabetta Belloni è stata direttrice generale per la cooperazione allo sviluppo del ministero Esteri dal 2008 al 2013, nel quarto governo Berlusconi e poi nel governo Monti. Poi è stata scelta come direttrice generale per le risorse e l’innovazione del ministero degli Esteri nei governi di centrosinistra guidati da Enrico Letta e da Matteo Renzi. Nel 2015, quando Paolo Gentiloni era ministro degli Esteri, Belloni divenne capo di gabinetto della Farnesina; quando Gentiloni nel 2016 prese il posto di Renzi alla presidenza del Consiglio, Belloni venne nominata direttore generale degli ministero, trovandosi a gestire tra le altre cose il caso di Giulio Regeni. Parla quattro lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco) ed è vedova dell’ambasciatore Giorgio Giacomelli, morto a febbraio del 2017.

Il "governo di Mattarella" non ha i numeri: M5s e Lega portano l'Italia alle elezioni 

Il capo dello Stato potrebbe giocare la carta dell'incarico tra oggi e domani. Quindi il nuovo esecutivo dovrebbe giurare e presentarsi in Parlamento, ma il rischio che Camera e Senato non concedano la fiducia è alto, altissimo. Il Movimento 5 Stelle e la Lega, infatti, hanno più volte ribadito la propria contrarietà a qualsiasi ipotesi di governo "tecnico", rilanciando con forza l'idea del voto anticipato, addirittura a luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

  • Sonia Bruganelli: "Paolo Bonolis? La passione se n'è andata"

Torna su
Today è in caricamento