Totopremier, prende quota Enrico Giovannini: chi è l'ex ministro di Letta che piace al M5s

Romano, 62 anni, è un docente di statistica economica. Ma soprattutto è il candidato che potrebbe essere chiamato a guidare l'alleanza di governo, ancora tutta da scrivere, tra Pd e Movimento 5 stelle: il suo nome "non può non piacere" a entrambi i partiti 

Enrico Giovannini, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), durante la conferenza dal titolo ''Coop e Agenda 2030 - Le buone pratiche di impresa e i risultati del cashmob etico'', Roma 12 giugno 2019. ANSA/FABIO FRUSTACI

Enrico Giovannini, romano, 62 anni, è un docente di statistica economica. Ma soprattutto è il candidato che - secondo indiscrezioni delle ultime ore - potrebbe essere chiamato a guidare l'alleanza di governo, ancora tutta da scrivere, tra Pd e Movimento 5 stelle

Totopremier, chi è Enrico Giovannini

Quello di Enrico Giovannini è un nome di alto profilo. Ex presidente dell'Istat, professore ordinario all’Università di Roma “Tor Vergata” nel corso di laurea in statistica, con un corso di Statistica ed Economia Italiana ed Europea, è anche docente di Sviluppo Sostenibile presso l’Università LUISS, Senior Fellow della LUISS School of European Political Economy,  oltre che Associate Senior Research Fellow del Centre for European Policy Studies. Giovannini collabora anche con il Joint Research Centre della Commissione Europea. È presidente e membro di diversi organismi internazionali per il monitoraggio del sistema statistico europeo.

Giovannini, un nome "che piace al M5s e al Pd

Non è un novellino della politica, è già stato ministro nel governo Letta fino al febbraio del 2014. E' rispettato dal Movimento 5 stelle, il cui reddito di cittadinanza - ha detto in passato Enrico Giovannini - è "molto simile al reddito di inclusione che a sua volta è molto simile al sostegno per l’inclusione attiva che avviai io quando ero ministro". Al Movimento 5 stelle piace anche l'attenzione di Giovannini ai temi ambientali. Oltre che essere uno dei fondatori di Asvis, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, di recente è stato lui ad accompagnare l’attivista Greta Thunberg nel corso della sua visita nella Penisola.

In un passaggio politico preciso, quello che precedette l'inizio del governo Lega-M5s nella primavera 2018, si fece il nome di Giovannini come possibile premier o ministro: allora si diceva fosse una figura molto gradita a Luigi Di Maio. Il suo passato da Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel governo Letta lo rende automaticamente un nome impossibile da scartare per il Partito democratico. Siamo solo all'inizio della trattativa tra Pd e Movimento 5 stelle, e tutto può succedere: ma il nome di Enrico Giovannini tiene banco e andrà tenuto d'occhio.

Crisi di governo, una sola certezza: il Movimento 5 stelle ha il "pallino in mano"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • In arrivo il bonus Tari: come funziona lo sconto sulla bolletta dei rifiuti

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento