Lega, intesa con la Procura: 600mila euro lʼanno per saldare i 49 milioni (in 80 anni)

La soluzione concordata con la procura di Genova nell'ambito del processo per truffa ai danni dello Stato. Il partito di Salvini potrà così pagare gli stipendi dei dipendenti

La Lega Nord ha raggiunto un accordo con la procura di Genova per la restituzione dei 49 milioni di euro che il partito di Salvini deve restituire, a seguito della sentenza sulla truffa dei rimborsi elettorali relativi al biennio 2008-2010.

Lega, 'tassa' mensile di 50mila euro

Secondo quanto concordato dai legali, la procura sequestrerà centomila euro a bimestre, per un totale di 600mila euro l'anno, che verranno prelevati da un 'conto di garanzia', attivo fino all'estinzione dei gradi di giudizio.

La Lega spiega che i fondi saranno prelevati dalle tasche dei parlamentari del Carroccio. Scelta che non significa, spiegano fonti di via Bellerio, che sia cambiato il giudizio sulla sentenza. .

"La continuiamo a ritenere una cosa sbagliata - spiegano da via Bellerio - ma per senso di responsabilità, depositiamo i soldi a garanzia"

Il sequestro dei fondi della Lega: perché

Il ricorso in Cassazione, come oggi hanno spiegato i legali della Lega, Giovanni Ponti e Roberto Zingari, punta a stoppare il provvedimento di sequestro dei beni futuri, deciso dal Riesame lo scorso 6 settembre. Secondo l'accusa i 49 milioni di euro che la procura vuole sequestrare sarebbero il frutto della truffa ai danni dello Stato che il leader della Lega Umberto Bossi e l'ex tesoriere Francesco Belsito avrebbero messo in piedi per ottenere falsi rimborsi elettorali, durante il biennio 2008-2010.

"La procura per evitare di soffocare aziende operative - spiega il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi - vanta il suo titolo su profitti percepiendi per una parte dei proventi futuri, consentendo di incassare una parte delle somme nel tempo fino al raggiungimento del credito complessivo dovuto allo Stato e consentendo alle aziende di operare".

"Noi in questa situazione non abbiamo fatto altro che quello che viene fatto in altre procedure analoghe"

La modalità individuata permette di evitare "il doppio risultato di non conseguire alcunché di quello che si poteva conseguire con il titolo - ha concluso il procuratore - e ottenere lo strozzamento di un partito politico che agisce nell'ambito democratico e rappresenta milioni di persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 25 febbraio 2020

  • Sgarbi: “Berlusconi mi ha raccomandato anche te”. E Barbara d’Urso furiosa lo caccia dallo studio

Torna su
Today è in caricamento