Chi è Giampiero Massolo, in pole per diventare premier del governo Salvini-Di Maio

Toto-governo: chi è l'ambasciatore (gradito a Berlusconi) oggi alla guida di Fincantieri favorito come "nome terzo" per guidare il governo legastellato

Il presidente ISPI Giampiero Massolo, durante la conferenza internazione ''La tutela delle comunita' religiose - Investire sui giovani quali protagonisti di una nuova stagione per il dialogo e la convivenza'' alla Farnesina, Roma, 13 luglio 2017. ANSA/GIORGIO ONORATI

Luigi Di Maio agli Esteri, Matteo Salvini ministro dell'Interno. E poi un premier "terzo", né della Lega né del Movimento 5 stelle, una figura di raccordo per il governo legastellato. Il nome del presidente del Consiglio, infatti, sarebbe il principale nodo da sciogliere nella trattativa tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Incontro Salvini-Di Maio, fumata nera: restano i distinguo, il vertice si sposta a Milano

Dagli incontri tra gli esponenti del Carroccio e del M5s (ieri sono cominciate le riunioni tecniche per mettere a punto il contratto di programma) è emersa infatti l’intenzione di non affidare la premiership ai due leader politici, e di individuare una personalità terza di alto profilo, di garanzia per i partner internazionali. E l'ultima ipotesi sul tavolo, quella che prende piede nelle ultime ore, punta dritta a Giampiero Massolo. Una circostanza confermata da diversi retroscena di stampa.

Chi è Giampiero Massolo, possibile premier di un governo Lega-M5s

Giampiero Massolo, 63 anni, è un diplomatico di lungo corso, presidente dell’Ispi (l’Istituto per gli studi di politica internazionale), già funzionario presso il Ministero degli Esteri e presidente di Fincantieri dal 2015. Nato a Varsavia il 5 ottobre 1954, laureatosi in scienze politiche nel 1976 presso l’università ‘Pro Deo’ di Roma, Giampiero Massolo nella sua lunga carriera diplomatica ha avuto esperienze a Bruxelles, negli Stati Uniti, in Vaticano. Dal 1980 all’82 è stato all’ambasciata presso la Santa Sede, dall’82 all’85 all’ambasciata a Mosca, dall’85 all’88 alla Rappresentanza permanente presso l’Ue a Bruxelles. Due anni dopo lavora presso l’ufficio diplomatico del Presidente del Consiglio.

Governo, Salvini agli Interni e Di Maio agli Esteri: passi avanti e incognita premier

Nel 1994 è stato capo della segreteria particolare del presidente Silvio Berlusconi. Nel 2012 è stato nominato da Cisr (il Comitato Interministeriale per la sicurezza della Repubblica) direttore del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza. Si tratta dunque di una figura che potrebbe risultare più rassicurante per le altre forze politiche ed anche per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le cancellerie europee.

Governo, rebus sul nome del premier: si va verso il "triumvirato"

Forza Italia potrebbe avere con Massolo premier un atteggiamento certamente meno ostile nei confronti dell'alleanza giallo-verde. Il Corriere della Sera ricorda che arrivò a Palazzo Chigi nel 1990 nell’ufficio diplomatico con Giulio Andreotti presidente del Consiglio, tre anni dopo era consigliere diplomatico di Lamberto Dini e subito dopo, con Silvio Berlusconi premier, fu nominato capo della segreteria particolare del capo del governo. Fino a diventare – scrive il Corriere - dopo una serie di altri incarichi, prima ambasciatore di rango e poi segretario generale della Farnesina durante il secondo governo Prodi, quando il dominus degli affari esteri era Massimo D’Alema.

Quando Grillo diceva "mai con Salvini, complice della distruzione del Paese"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Infatti, sarei d'accordo per una donna.

  • che c'azzecca coi 5S?

    • E non c'azzecca nemmeno con la Lega. E' una figura all'esterno dei due partiti.

      • però pare che piaccia a B. non direi sia proprio "terzo"...

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, dopo il taglio del deficit si allungano le finestre della Quota 100

  • Politica

    "Promesse tradite, non vi voto più": la rabbia sui social dei militanti di Lega e M5s

  • Mondo

    Antonio Megalizzi, la mamma: "Me l'hanno portato via, spero in un miracolo"

  • Politica

    Grandi opere, i 5 stelle si accorgono che non si può più dire "No"

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto posticipate

  • Sondaggi, Salvini sorride "solo a metà": c'è un'inattesa brutta notizia per lui e per Di Maio

Torna su
Today è in caricamento