Governo, reddito di cittadinanza e flat tax i primi punti del contratto. C'è anche la Fornero

Arrivano le prime notizie sul programma di governo, dopo il tavolo tra i rappresentati di Lega e M5s. I pentastellati "Moltissime convergenze, su immigrazione oltre che flat tax e reddito di cittadinanza"

Reddito di cittadinanza e flat tax dal 2019 ma non solo.  Nel programma di governo sottoscritto da 5 Stelle e Lega ci sarà spazio anche per la riforma delle pensioni, nello specifico per il superamento o abolizione della legge Fornero. È quanto è emerso nel tavolo tra i rappresentati di Lega e 5 Stelle che oggi hanno discusso sui punti da inserire nel contratto che dovrà vincolare il nuovo esecutivo. 

Incontro Salvini-Di Maio, fumata nera: restano i distinguo, il vertice si sposta a Milano

"È stato un incontro molto positivo e ci sono moltissime convergenze, su immigrazione oltre che flat tax e reddito di cittadinanza. E' l'inizio di un confronto che ha mostrato diversi margini di convergenza, anche al di là delle aspettative", hanno spiegato Rocco Casalino, capo della comunicazione M5S, e il deputato Alfonso Bonafede, lasciando il tavolo tecnico con la Lega, terminato da pochi minuti.

"Non ci sono ancora dettagli sulle singole misure - precisa Bonafede -in questi giorni lavoriamo a preparare le schede iniziali e poi entreremo nei dettagli. Tra qualche giorno, pochi giorni, un tempo brevissimo".

Reddito di cittadinanza e Flat tax dal 2019

"Il reddito di cittadinanza e la flat tax saranno le misure principali sulle quali opereremo", l'arco temporale per realizzarle è "il 2019" ha poi aggiunto Rocco Casalino. Anche sulla "legge Fornero con la Lega c'è totale sintonia, valuteremo se" optare "per il superamento o per la modifica".

Pensioni, così (forse) verrà superata la Legge Fornero

"Sono stati individuati come punti di partenza importanti - aggiunge il deputato Alfonso Bonafede - ora saranno oggetto di dibattito e approfondimento, ma qualsiasi dettaglio ci chiedete su tempi e modalità – ha detto ai cronisti - li conosciamo solo in parte".

Rebus sul nome del premier, si va verso il triumvirato: gli aggiornamenti

Bonafede: "Stiamo iniziando a cambiare l'Italia"

"Questo primo confronto è andato molto bene perché abbiamo visto che sui vari punti dei nostri programmi c’erano punti di convergenza molto importanti, dal reddito di cittadinanza alla flat tax, ma parliamo anche della giustizia delle pensioni, il conflitto di interessi. I problemi di cui la politica ha sempre parlato ma che non ha mai risolto, adesso sono pronti ad essere messi su un contratto di governo tra due parti che si stanno confrontando".

Lo dice l'esponente M5s Alfonso Bonafede in un video pubblicato su Fb, al termine del primo  tavolo tecnico con la Lega per definire il programma di governo. Bonafede ha concluso dicendo: "Stiamo cominciando a cambiare l’Italia e lo stiamo facendo con orgoglio ed entusiasmo". 

Il video pubblicato da Bonafede su Facebook

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento