La bimba portata sul palco di Pontida non c'entra con Bibbiano: bufera su Salvini

"Salvini conclude il comizio sul palco con Greta, bimba di Bibbiano" scriveva anche l'account Twitter ufficiale della Lega. L'hanno pensato in tanti, ma non è così

Il capo della Lega, Matteo Salvini, sul palco del raduno di Pontida, Bergamo 15 settembre 2019. ANSA/FILIPPO VENEZIA

Matteo Salvini da quel palco non ha mai detto che la bambina fosse di Bibbiano. L'hanno pensato in tanti, perché nel corso del comizio di domenica il leader leghista su Bibbiano è tornato più volte. Ora c'è la conferma: Greta, la bambina portata sul palco di Pontida dal leader del Carroccio, con Bibbiano non ha a che vedere.

In effetti il leader della Lega aveva solo parlato di una bambina "strappata alla famiglia".  Il "problema" è che molti avevano pensato che Greta fosse realmente di Bibbiano: ne è nata una valanga di lanci di agenzie, di polemiche sui social, persino servizi di telegiornale. Nessuno dello staff dell'ex ministro dell'Interno si è adoperato per smentire chi parlava di "bambina di Bibbiano" sul palco.

Anche l'account ufficiale della Lega, titola: "Salvini conclude il comizio sul palco con Greta, bimba di Bibbiano".

EEnHeuPXoAIcOv3-2

Pontida, Greta con Bibbiano non c'entra nulla

"Mi comunica un magistrato che la bambina Greta portata da Salvini sul palco di Pontida non è menzionata nell’ordinanza del gip di Reggio Emilia riguardante il 'caso Bibbiano'. Inoltre il suo caso non sarebbe stato neppure tra quelli seguiti dai Servizi Sociali della Val d’Enza". Lo scrive su Twitter Selvaggia Lucarelli, tornando sul caso legato alla presenza di una bambina, Greta, sul palco di Pontida, accanto a Matteo Salvini.

Poco dopo, un altro messaggio. "Confermo tutto perché ho parlato con la madre. La bambina di Pontida non c’entra nulla con Bibbiano. Vive in Lombardia e le case famiglia a cui fu affidata erano a Varese e Como. Salvini ha strumentalizzato Bibbiano e i bambini in modo indegno", ribadisce.

Salvini: "Greta una delle tante strappate ai genitori"

Anche il leader della Lega si esprime nuovamente sulla vicenda con un cinguettio: "Ringrazio questa mamma e questa bimba, che hanno avuto coraggio: Greta è una delle tante, troppe bambine (decine di migliaia) portate via alla mamma e al papà, a Bibbiano e in altri Comuni Italiani. Greta per fortuna è tornata a casa, altri ancora no", scrive Salvini, aggiungendo che "la Commissione d’Inchiesta voluta dalla Lega, e approvata in Parlamento, darà giustizia a queste famiglie".

Lucarelli, quindi, torna all'attacco: "La mamma della bimba di Pontida è stata avvicinata durante una manifestazione su bambini strappati e affidamenti da persone della Lega sotto palazzo Chigi. Le hanno proposto di andare a Pontida e salire sul palco con la figlia. E solo ora Salvini parla di 'altri comuni'. Vergogna".

Alberto Bagnai, via Twitter, replica così alla Lucarelli: "La parola Bibbiano non viene pronunciata, né si allude all'Emilia, né al Pd. Si chiede che i figli non vengano più sottratti ai genitori. Punto. Chi sta strumentalizzando cosa? Giudicate!". Evidentemente Bagnai non segue l'account Twitter del suo partito.

Gad Lerner e gli insulti a Pontida: il messaggio al veleno per Salvini

salvini-pontida-ansa-3

Guarda anche

Poliziotti uccisi, Salvini: "Ora manette a tutti i sospettati"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'ex ministro: "Lavoreremo in Parlamento perché i delinquenti entrino nelle questure ammanettati". Intanto il killer dei due agenti è stato trasferito in carcere

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

Torna su
Today è in caricamento