Lombardia, scandalo sanità: 21 arresti

Nell'operazione "Smile" coordinata dalla Procura di Monza è finito anche Fabio Rizzi, consigliere regionale, presidente della Commissione Sanità ed estensore della recente riforma sanitaria

Fabio Rizzi, consigliere Lega Nord (Infophoto)

MONZA - C'è il consigliere regionale lombardo della Lega, Fabio Rizzi, tra i 21 arrestati questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale di Milano nell'ambito dell'operazione "smile" coordinata dalla Procura di Monza. Con Rizzi, che è presidente della Commissione Sanità e politiche sociali in Regione Lombardia ed estensore della recente riforma in materia sanitaria, sono finiti in manette anche manager di aziende ospedaliere

LE ACCUSE - Per gli arrestati l'accusa, a vario titolo, è di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio. L'indagine coinvolge imprenditori, personale amministrativo e politici. 

IL "SISTEMA" - Secondo le ricostruzioni investigative un gruppo imprenditoriale avrebbe turbato in proprio favore l'aggiudicazione di una serie di appalti pubblici banditi da diverse aziende ospedaliere per gestire in outsourcing i servizi odontoiatrici, corrompendo i funzionari preposti alla gestione delle gare. 

Tutti i particolari dello scandalo sanità in Lombardia su MonzaToday

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Materia organica in stato di decomposizione...i politici, tutti!

  • mi viene in mente Maroni quando si era presentato sul palco con scope e ramazze... :-)

  • vogliono messi dentro e buttate via le chiavi !!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rigopiano, si continua a scavare alla ricerca di superstiti

  • Cronaca

    Rigopiano, i sopravvissuti: "Ci siamo salvati mangiando neve e ghiaccio"

  • Cronaca

    Strage di giovani sulla A4, un camionista: "Ho cercato di avvisare l'autista, c'era fumo"

  • Mondo

    Marcia delle donne, centinaia di migliaia in piazza contro Trump

I più letti della settimana

  • Tajani, Draghi, Mogherini: così l'Italia prova a far ripartire l'Europa dopo la Brexit

  • Caso Fca, è scontro Italia-Germania: "Non prendiamo ordini da loro"

  • Beppe Grillo: "Nel mondo servono uomini forti come Trump e Putin"

  • Ecco la lettera dell'Ue all'Italia: serve correzione dei conti di 3,4 miliardi

  • Terremoto e soccorsi, Luigi Di Maio: "Gli eroi salvano le persone non le banche"

  • Contratti a tempo indeterminato a picco: in undici mesi -32,3%

Torna su
Today è in caricamento