Lombardia, ancora tangenti. Indagato Giammario (Pdl)

Per il consigliere regionale l'accusa è di corruzione e finanziamento illecito ai partiti. I carabinieri del Noe perquisiscono il Pirellone

Non trova pace il Pirellone. Altro giro, altro indagato. L'ipotesi accusatoria per Angelo Giammario, consigliere regionale Pdl, è sempre la stessa: corruzione e finanziamento illecito ai partiti.

Sono da poco passate le 10 quanto, stamattina, nell'ufficio del consigliere Giammario, al ventesimo piano del Pirellone, irrompono i carabinieri del Noe. Per oltre tre ore gli agenti perquisiscono la stanza. Alcune ore prima, praticamente all'alba, gli stessi carabinieri del Noe avevano perquisito l'abitazione di Giammario.

A preoccupare i vertici della Regione, il ruolo di Giammario: vicepresidente della commissione Ambiente e protezione civile, componente della commissione Sanità nonché delegato del presidente Formigoni alle relazioni con l'Area Metropolitana di Milano.

Ed è proprio questa carica che riguarderebbe l'inchiesta che, a quanto si apprende dalla procura, sarebbe uno stralcio di un'indagine della procura di Monza in merito agli appalti per il verde pubblico tra il 2008 e il 2009.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 10 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Michelle Hunziker, il gesto 'contro' Marica Pellegrinelli dopo l'addio a Ramazzotti

  • "Salvini deve andare a fare in c***": sconcerto in tv su La7

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Sondaggi, sorpresa sul podio: chi sale e chi scende tra Lega, Pd e M5s

Torna su
Today è in caricamento