Movimento 5 stelle: "Impeachment a Mattarella poi elezioni"

"No fiducia a Cottarelli". Luigi Di Maio e Alessandro di Battista chiedono nuove elezioni ma anche la messa in stato di accusa per Mattarella per attentato alla costituzione. La piazza risponde: "Onestà"

Il capo politico del Movimento 5 stelle in un frame dalla diretta Facebook

"Spero che agli italiani sia data la parola il prima possibile... Dobbiamo discutere la messa in stato d'accusa del Presidente Mattarella" e "parlamentarizzare questa crisi istituzionale... dobbiamo portare l'articolo 90 nella discussione parlamentare e poi andare a elezioni il prima possibile". Così Luigi Di Maio, leader del M5S, in collegamento telefonico con 'Che tempo che fa' su Rai Uno.

Come ha spiegato Di Maio il Movimento 5 stelle vuole parlamentarizzare la crisi perché - parole del capo politico del movimento 5 stelle - la crisi potrebbe scoppiare nelle piazze. 

Salvini e Di Maio: "Al voto"

Di Maio chiede a Salvini di seguirlo nella richiesta di tornare alle elezioni. E il segretario della Lega risponde via facebook. "Sono incazzato come un bufalo, vogliamo la data delle elezioni. sarà un referendum. Sono più determinato di prima".

"Su impeachment ci pensiamo domani. Calma, è il momento della calma. Non andate in piazza."

Impeachment, come funziona la messa in stato d'accusa

Quella che molti chiamano "richiesta di impeachment" - anche se nell'ordinamento italiano non esiste tale termine - è la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica: essa è ammissibile solo in casi tassativamente previsti. Inoltre occorre che venga prima votata da parte del Parlamento che deve poi lasciare la decisione finale alla Corte Costituzionale.

Governo ultime notizie

"Né il Movimento 5 stelle né la Lega voteremo la fiducia il governo cottarelli - spiega Di Maio in un comizio a Fiumicino - Mattarella si prenda la responsabilità di mandare in Parlamento un governo che non ha i numeri"

Cottarelli al Quirinale: ecco chi è l'economista anti deficit

"E' stato convocato al Quirinale Cottarelli che non ha la fiducia della maggioranza del Parlamento... nascerà un governo degli affari correnti... questo è assurdo". Così Luigi Di Maio in collegamento telefonico con 'Che tempo che fa' su Rai Uno. 

Di Battista ribadisce: "Impeachment per Mattarella"

Il fatto che Mattarella abbia convocato Cottarelli al Quirinale "dimostra che aveva tutto un piano già pronto". Lo dice Alessandro Di Battista del M5S durante un comizio a Fiumicino.

"Quando a Mattarella le forze politiche portavano vergognose leggi elettorali, all'epoca" il Presidente "non lo diceva 'io non sono un notaio'"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notte più buia della Repubblica, Mattarella sotto assedio 

Salvini e Di Maio vicepremier: la lista dei ministri mancati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, dalle seconde case agli infissi: cosa prevede il decreto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Pensioni di giugno, il pagamento arriva in anticipo (ma non per tutti)

  • Ritrovano il figlio rapito 32 anni fa: la gioia incontenibile dei genitori

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 21 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento