Deputato passa dal M5s a Forza Italia: "Umiliato e tradito, con Berlusconi sarò libero"

Non era mai accaduto prima. Matteo Dall'Osso passa nelle file di Forza Italia per la bocciatura dei suoi emendamenti sui disabili

ANSA

Il deputato del Movimento 5 stelle Matteo Dall'Osso passa a Forza Italia. Il motivo lo racconta lui stesso in un'intervista al Giornale, non c'è bisogno di andare alla ricerca di voci o indiscrezioni: se ne va per la bocciatura dei suoi emendamenti sui disabili.  

Penale per Dall'Osso? Di Maio frena ma Forza Italia incoraggia Salvini al "ribaltone"

"Mi sono sentito solo, in parte tradito, umiliato. E mi sono sentito disabile. Mi hanno trattato male". Passare dal M5s al partito berlusconiano è una mossa forte, inedita e a sorpresa, e Dall'Osso pare tenerci a spiegare nel dettaglio le cause del suo addio: "Mi era stato chiesto di ritirare i miei emendamenti a tutela dei disabili per parere contrario insieme ad altri già respinti - dice Dall'Osso -  Uno di questi è stato oggetto di contrattazione. Ho chiesto al gruppo M5s di firmare il mio emendamento, nulla di più, ma dai banchi del governo è stata data indicazione negativa così ho deciso di proseguire grazie alla sottoscrizione di tutte le opposizioni"

"Poi a seguito del mio intervento e di un accorato appello l'emendamento è stato accantonato con parere favorevole. Ero in parte soddisfatto e felice per il risultato ottenuto proprio nella Giornata Internazionale della Disabilità. Ma nella seduta di martedì 4 quell'emendamento è stato bocciato. L'ho appreso dal verbale della seduta. Sono avvilito ma vado avanti lo stesso per i disabili" continua. "Gli amici mi hanno sostenuto ma gli onorevoli hanno pensato solo alla politica e non al bene comune" secondo l'ormai ex pentastellato. All'intervistatore che gli chiede se il malessere nel M5s sia diffuso, risponde così: "Tutte le persone sensibili rispetto alla disabilità sono in difficoltà ma sono anche intimorite".

Affetto da sclerosi multipla dal 2003

Dall'Osso, bolognese, 40 anni, è affetto da sclerosi multipla dal 2003: è al suo secondo mandato da deputato. L'emendamento che potenziava il fondo per i disabili, all'origine dell'addio al M5s, non è passato per la "mancanza di coperture economiche. Ma parliamo di 10 milioni di euro per tre anni considerato che Roma da sola soffre una mancanza di 2 milioni solo per quest'anno a causa di permessi per falsi invalidi".

Il suo giudizio su cosa sia oggi il M5s è durissimo, e provocherà senz'altro reazioni: "Non ha cambiato strada, sono le persone che si sono modificate col tempo e sono stati modificati gli obiettivi iniziali. Sono passati da uno vale uno a uno è uguale all'altro, ma non è così. Hanno usato la mia malattia come una bandiera ma io non posso accettare certe ingiustizie".

"Berlusconi mi consentirà di lavorare liberamente"

Ora per lui inizia una nuova vita politica: "Penso che Forza Italia per i valori di libertà e solidarietà che promuove - ricordo il lavoro a tutela delle donne svolto da Mara Carfagna - e l'attenzione verso le categorie più deboli quali i bambini orfani possa garantire l'attenzione verso i disabili. Per questo gruppo la diversità è un valore aggiunto e una risorsa [...]  ho la convinzione che il presidente Berlusconi mi consentirà di lavorare liberamente per gli altri, per gli ultimi, per coloro che hanno difficoltà ma molto da dare. Per chiosare, parafrasando Giorgio Gaber: voglio essere libero perché voglio partecipare".

Sbaglia a leggere: deputati offendono collega "grillino" malato di sclerosi

Il benvenuto di Gelmini

"Benvenuto a Matteo Dall'Osso! Sono certa che il suo impegno e la sua passione sapranno dare un contributo importante a Forza Italia e al lavoro che con dedizione facciamo ogni giorno in Parlamento". Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.


Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • affetto da parasitismo il ragazzo

  • così si prenderà lo stipendio pieno, con il movimento doveva dare una buona percentuale via, poi mi pare che proprio non è così

  • La SLA è una cosa... La SM (sclerosi multipla) è un altra. Per favore cercate di boni@#?*%$re l'errore.

Notizie di oggi

  • Mondo

    Dal salario minimo al sovranismo: cosa vogliono davvero i gilet gialli

  • Economia

    Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Cronaca

    Il sacrificio di Eleonora, morta nell'inferno di Corinaldo: ha protetto la figlia fino alla fine

  • Cronaca

    Un'intera famiglia distrutta, i corpi di due bambini e dei genitori trovati senza vita in casa

I più letti della settimana

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Sondaggi, l'inaspettato effetto del caso Di Maio sul consenso dei 5 Stelle

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 6 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 4 dicembre

  • Nuova tassa per le auto inquinanti: per una Panda si pagherà più che per una Bmw da 50mila euro

  • Dal 2019 arriva la tassa per le auto inquinanti (e il bonus per quelle eco)

Torna su
Today è in caricamento