Legge elettorale, come cambierebbe il Parlamento col Germanicum

Con la nuova legge elettorale e in base agli ultimi sondaggi, sia alla Camera che al Senato il centrodestra eleggerebbe almeno il doppio dei parlamentari di centrosinistra e M5s. Ma Salvini rispolvera il mattarellum

Dopo la presentazione del "germanicum", il nuovo testo della legge elettorale presentato dalle forze della maggioranza di governo, anche il centrodestra spulcia tra i modelli di ripartizione dei seggi che possano dare una diversa rappresentatività ai voti deposti nell'urne elettorale. 

Oltre a Forza Italia - che ha già annunciato la presentazione di un testo di riforma della legge elettorale - anche la Lega starebbe lavorando a un disegno di legge che riprenda l'impianto del Mattarellum, un sistema misto a prevalenza maggioritario - nato dopo il referendum abrogativo del 1993 con il quale gli italiani votarono a favore dell'abrogazione del proporzionale - che favorisce il bipolarismo, incentivando la nascita di coalizioni ampie e di alleanze elettorali.

Dopo la bocciatura della Consulta sul referendum leghista sul maggioritario (in cui si chiedeva l'abrogazione della parte proporzionale dell'attuale legge elettorale 'rosatellum', ndr), è partito l'iter della riforma delle legge elettorale in commissione Affari costituzionali alla Camera. Oggi i relatori, Emanuele Fiano del Pd e Francesco Forciniti dei 5 Stelle, hanno illustrato il provvedimento a prima firma Giuseppe Brescia.

Germanicum: il diritto di tribuna (e non solo) fa discutere

Ma come sarebbe il nuovo parlamento se si votasse oggi con la nuova legge elettorale di stampo proporzionale? L'agenzia Quorum/YouTrend e Cattaneo Zanetto & Co hanno provato a simulare a cosa succederebbe con l'abolizione dei collegi uninominali, elaborando delle simulazioni basate sugli ultimi sondaggi. 

I risultati prevedono - oltre allo sbarramento al 5% e al diritto di tribuna - la riduzione del numero dei seggi di Camera e Senato a 400 e 200 parlamentari.

Legge elettorale, il nuovo Parlamento col Germanicum

Alla Camera il centrodestra avrebbe agevolmente la maggioranza, con più del doppio dei deputati del centrosinistra e quasi il triplo del Movimento 5 Stelle.

143 i seggi della Lega, 49 di Fratelli d'Italia e 30 di Forza Italia. Il Partito Democratico eleggerebbe invece 86 deputati, mentre il Movimento 5 Stelle 76. Infine, sarebbero 5 i deputati di Italia Viva, mentre 2 gli eletti in quota SVP.

camera germanicum-2

Al Senato la coalizione di centrodestra avrebbe più del doppio dei senatori di centrosinistra e Movimento 5 Stelle

La Lega disporrebbe di 72 seggi, Forza Italia 16 e Fratelli d’Italia 24. ​Movimento 5 Stelle e Partito Democratico eleggerebbero invece, rispettivamente, 37 e 43 deputati. Infine, Italia Viva avrebbe un solo senatore, mentre per la SVP gli eletti sarebbero sempre 2.

senato germanicum-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • In arrivo il bonus Tari: come funziona lo sconto sulla bolletta dei rifiuti

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento