È morto Paolo Bonaiuti, storico ex portavoce di Silvio Berlusconi

Aveva 79 anni. È stato anche sottosegretario alla Presidenza del consiglio nei governi Berlusconi II, III e IV

È morto Paolo Bonaiuti, storico portavoce di Silvio Berlusconi. Politico e giornalista, era nato a Firenze il 7 luglio 1940. È stato anche sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri in tre dei quattro governi guidati da Berlusconi.

Laureato in Giurisprudenza, capo del servizio economico del quotidiano Il Giorno, dal 1975 Bonaiuti ha seguito da inviato i primi avvenimenti di politica internazionale, economia e finanza, per poi passare nel 1984 al Messaggero. Come inviato ed editorialista dello storico quotidiano romano, Bonaiuti ha seguito soprattutto i vertici del G7 ed eventi bellici e firmando inchieste sull'Europa che cambia, dalla caduta del Muro di Berlino al Trattato di Maastricht. Nel 1992 è diventato vicedirettore vicario del quotidiano. Ha collaborato anche con la Bbc, la Radio della Svizzera Italia e altri media stranieri.

bonaiuti berlusconi ansa-2

Paolo Bonaiuti, in politica a fianco di Berlusconi fino allo strappo nel 2014

Molto critico nei confronti di Berlusconi all'epoca della sua entrata in politica, Bonaiuti è poi entrato in politica proprio con Forza Italia nel 1996. Dopo quattro legislature consecutive alla Camera, è stato eletto senatore con il Popolo della Libertà (circoscrizione Lombardia) nel 2013. Con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, nel 2013 Bonaiuti ha aderito a Forza Italia, per poi abbandonare il partito un anno dopo ("Decisione sofferta, ma pienamente motivata e a lungo rimandata", disse) ed entrare nel Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano e, in seguito al suo scioglimento, in Alternativa Popolare nel 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

Torna su
Today è in caricamento