Gentiloni accetta "con riserva" l'incarico a formare il nuovo governo

Il ministro degli Esteri del governo Renzi ha accettato "con riserva" l'incarico di formare il nuovo governo: "Ci muoveremo nel quadro della maggioranza uscente vista l'indisponibilità a collaborare delle opposizioni"

ROMA - Domenica 11 dicembre 2016. Ore 12.30. Paolo Gentiloni è salito al Quirinale per ricevere l'incarico da parte del presidente Mattarella di formare un nuovo governo che porti l'Italia, "il prima possibile", alle urne con una nuova legge elettorale "che armonizzi il sistema elettivo di Camera e Senato". E' questo l'incarico principale che il Capo dello Stato ha deciso di conferire a chi, durante la legislatura Renzi, ha ricoperto l'incarico di ministro degli Esteri.

GENTILONI PREMIER INCARICATO: IL SUO DISCORSO

Alla fine delle consultazioni, il presidente della Repubblica ha quindi scelto di dar seguito all'indicazione della delegazione del Partito democratico che, sabato, è salito al Quirinale portando il nome di Gentiloni. Nessuna grande novità sul fronte della maggioranza: sarà, voto più voto meno, la stessa che ha sostenuto Matteo Renzi: Alfano, Verdini e poco altro. Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo e Forza Italia di Silvio Berlusconi resteranno all'opposizione, anche se quella del Cavaliere difficilmente sarà "da barricate". 

Una cosa è certa: la scelta di Mattarella non può che responsabilizzare, ancora una volta, il Partito Democratico. Spetterà infatti alla prima forza politica del Paese alle ultime elezioni assumersi il ruolo di guida del Parlamento in una situazione, però, stavolta molto più complicata di quella che portò prima Letta e poi Renzi alla guida dell'esecutivo. Gentiloni come è prassi, ha accettato con riserva, anche se rispetto ad altre situazioni i tempi per la formazione del nuovo esecutivo dovranno essere strettissimi.  Primi compiti indicati dal Capo dello Stato: i provvedimenti sul terremoto e la soluzione del caso Mps. Il tutto già proiettato al 15 dicembre, data del Consiglio europeo. Quindi, toccherà - a gennaio, dopo la sentenza della Consulta - mettere mano alla legge elettorale. 

LA CRONACA DELLA GIORNATA

LUNEDì AL QUIRINALE - Il premier incaricato Paolo Gentiloni tornerà al Quirinale dal presidente Sergio Mattarella per sciogliere la riserva non prima del pomeriggio di lunedì. Tempi quindi abbastanza rapidi per la formazione del nuovo governo da parte di Gentiloni che seguono, per altro, la sollecitudine con cui lo stesso Mattarella ha condotto le consultazioni. Non deve essere dimenticato infatti che il prossimo 15 dicembre si svolgerà a Bruxelles il Consiglio europeo. Appuntamento al quale il premier potrebbe arrivare avendo anche già giurato. Ma non è escluso, vista la sollecitudine con cui si procede, che possa esserci prima di giovedì anche la fiducia del Parlamento.

ORE 13.20: IL DISCORSO DI GENTILONI - "Dalle consultazioni è emersa la conferma del premier Renzi di non accettare un reincarico, mostrando coerenza con quanto dichiarato durante la campagna referendaria. E' emersa inoltre l'indisponibilità delle maggiori forze di opposizione a condividere maggiori responsabilità in un nuovo governo". Così ha esordito il premier incaricato Paolo Gentiloni davanti ai giornalisti in attesa al Quirinale: "Per senso di responsabilità ci muoveremo nel quadro della maggioranza uscente: sono consapevole della necessità di dare all'Italia un governo nel pieno dei propri poteri per rassicurare i cittadini e affrontare i punti principali di programma espressi ieri dal presidente Mattarella. Per questo conto di riferire al presidente della Repubblica il più presto possibile".

ORE 13.17 - C'è la conferma ufficiale della presidenza della Repubblica: "Il Capo dello Stato ha ricevuto l'onorevole Paolo Gentiloni al quale ha conferito l'incarico di formare il nuovo governo". Incarico accettato con riserva.

M5S: "GENTILONI AVATAR DI RENZI" - "Dopo la sconfitta al referendum Renzi doveva lasciare la politica e invece è stato lui ad indicare a Mattarella Gentiloni, il suo avatar, l'ennesimo politicante di professione interessato a far perdere ai cittadini la loro sovranità. Saremo, come sempre, pura partecipazione e nonviolenza, ma reagiremo, il popolo italiano non può essere ancora calpestato!". Lo ha detto Alessandro Di Battista, M5S, su Facebook.

SALVINI: "CI PRENDONO PER IL C..O" - "Questi ci prendono per il c..o! Noi non ci arrendiamo, daremo battaglia a questa cricca.
#votosubito". Così Matteo Salvini, leader della Lega Nord, ha commentato su Twitter l'incarico che verrà dato a Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo.

Guarda anche

Gentiloni: "Non ci sono condizioni per la nazionalizzazione di Alitalia"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La decisione sul referendum rende più difficile una sfida che si trascina già da 15 anni. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (26)

  • Ovvia...ora si che cambia tutto!

  • Cittadino! Il tuo governo? Riposo Eterno. Votalo. Giusto, libero, indipendente.Votalo! Alle prossime politiche votalo!

  • pazzesco, stanno gia organizzando il proseguo del governo PD 2.0 , reimpastando le solite figure. Renzi sapeva di essere bruciato. La "rosa" dei vice in mano al presidente e' gia servita. Una vera vergogna, alla faccia del popolo sovrano.

    • in realta' prima c'era bersani poi letta e renzi, adesso gentiloni...per essere chiari e' PD 5.0

    • La vera vergogna del popolo sovrano e' chi frignando, aspetta qualcuno che gli tolga la @#?*%$ dal culetto.

    • Protesti davanti ai palazzi dei politici. Solo capace a parole e lagne da italiano da tastiera.

      • ma TE che fai di tanto rivoluzionario???? facce capì???? visto che dici a tutti di agire??? questi solo votando li schiodi dal parlamento delle manifestazioni di piazza SE NE FOTTONO altamente ancora non ci sei arrivato????

        • Frank sicuramente votando cambieranno le persone e cose, fino qui tutti d'accordo. Provi ad immaginare se un certo numero di persone si facessero sentire davanti ai loro palazzi per un po' di giorni, forse i politici qualche domanda in più se la porrebbero..

  • Io sono anni che penso che l'euro sia una grande famiglia: l'Europa il papà, la finanza la mamma e i vari stati i figli...quindi l'Europa cerca di mettere ordine, i vari figli puntano i piedi e magari ottengono qualcosa in più o qualcosa in meno ma l'indirizzo lo dà la finanza, non si decide niente se non lo vuole la finanza e si sa...la mamma comanda e ha sempre ragione. Finanzieri e banchieri danno le linee guida che bisogna seguire, se ci si arrabbia un po magari ti danno un contentino ma se ci si mette di traverso in pochi giorni si ha uno spread che sale alle stelle, debito pubblico che sale tanto e qualsiasi governo sarà costretto a dimettersi...quindi non c'è speranza

  • Il problema che bisogna risolvere è la legge elettorale...se si va al voto subito, per i tempi previsti per le elezioni e per le propagande elettorali, il voto sarà a marzo massimo inizio aprile. Però il 24 gennaio la consulta dichiarerà incostituzionale l'italicum ed essendo già incostituzionale il porcellum, si andrà al voto con il mattarellum che è un proporzionale puro, fatto su misura quando pci e dc si dividevano il 90% degli elettori italiani e quindi fatto a posta per governare...Il problema è questo, oggi non ci sono due partiti grossi che prendano il 90% in totale, ne abbiamo 2/3 grossi e 2/3 intorno all'8-10% (pd 30-33, m5s 30-33, pdl 13-15, lega 10-12, ecc) questo porta ad un'ingovernabilità totale. Molto probabilmente sarà un governo 5stelle ma con l'impossibiltà di governare e dopo 6-10 mesi di non governo, perchè gli altri faranno opposizione feroce vista l'opposizione feroce fatta in questi anni dai 5 stelle, Renzi dirà...visto che con questa costituzione non si può governare? con quella da me proposta sarebbe stato più semplice...e tutti a metterla in caciara e noi a prenderla nel solito posto“

    • ' Basterebbe ' non fare solo parole, gli italiani, in generale, farsi sentire

      • Signi@#?*%$ che all'italiano va bene così...in fondo ci sono Amici, Uomini e donne, il grande fratello, l'isola, i pacchi, buttala giù e buttala su, di qua e di là...e poi l'istat comunica che il 28% sono sulla soglia della povertà ma hanno iphone da 900 euro, pc da oltre 1000 euro, macchine grosse, premium, sky, lavastoviglie, asciugatrici, frigoriferi da oltre 1000 euro...non hanno ancora capito che come 20 anni fa queste cose se le potevano permettere solo chi guadagnava oltre 3 milioni di lire anche oggi se lo possono permettere chi guadagna oltre 4000-5000 euro...però ci sono le rate per i fessi...e rimaniti fessi e poveri

  • Avanti popolo alla ris... Ma va va, me pare la monarchia, cade un fantoccio e ne mettono uno ancora più inutile! E noi non decidiamo mai una minc...

    • Invece di lamentarsi, agire

  • Un altro premier eletto dal popolo ah ah

    • Agire, continuare a lagnarsi....

      • Agire in che modo?

  • Ahhh ahhh senza dilungarmi tanto, fate ridere, vuol dire che tutti sti partiti non hanno potere, ci marciano,prenderò la mia scheda elettorale e ci giocherò a tombola,dopo di che ci punto la mia carta d'identità, vergognatevi partitelli incitatori di rivoluzioni e cambiamenti, tenete a bada le vostre pecore

    • Tante parole,ma....

  • il M5S ha fatto la SUA proposta , seria , di una legge elettorale... Ci vorrebbe cosi poco ad ascoltarli e prenderli in considerazione.

    • Vada a dirglielo direttamente.

  • In quattro anni di mal governo, renzi non è stato capace di fare una legge elettorale, perchè questi erano i suoi progetti, arrivare al referendum senza legge elettorale per creare caos e problemi. La nuova legge elettorale non può farsi dall'oggi al domani in piena crisi di governo. Bisognerebbe perseguire penalmente chi si era preso la responsabilità di farla e poi non l'ha fatta, nonostante i soldi pubblici per gli stipendi. Chi voterà PD alle prossime elezioni credo che sarà solo un pazzo oppure un raccomandato.

    • dai imco, poteva andare anche molto peggio. Domenica scorsa forse ci siamo liberati di un pezzo di m...da megagalattico che in poco tempo ci avrebbe ridotto in mutande, quindi può darsi che non sia andata neanche troppo male

      • dovranno fare il governo con i ministri di Verdini, perche ALA in senato ha 18 senatori e senza di loro NON hanno i numeri, chi lo racconta ai Pidioti che senza VERDINI dico VERDINI non si va da nessuna parte???

    • Le lagne da tastiera servono a nulla. Agire.

Notizie di oggi

  • Economia

    Fisco, impennata degli interessi legali: cosa succede se paghi le tasse in ritardo

  • Politica

    Perché la riduzione dei parlamentari in questo momento rischia di essere "solo" uno spot

  • Politica

    Sondaggi, brindisi di Capodanno in anticipo per Salvini: ma un dato inquieta il governo

  • Attualità

    Open è online: tutto quello che c'è da sapere sul giornale di Mentana

I più letti della settimana

  • L'oroscopo 2019 di Paolo Fox: segno per segno, cosa dicono le stelle

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 22 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 dicembre 2018

  • Sfera Ebbasta, Federica Sciarelli annienta il trapper in diretta

Torna su
Today è in caricamento