Lombardia corrotta, Pisapia: "Elezioni anticipate"

Dopo i casi Davide Boni e Angelo Giammario, per il sindaco di Milano bisogna ridare la parola ai cittadini

"Quando ci sono delle situazioni così preoccupanti, ridare la parola ai cittadini sarebbe un segnale di forza, serietà e soprattutto di attenzione alla legalità". Interviene a gamba tesa Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, sulla questione Pirellone.

Le sue parole, a margine di un incontro nel capoluogo lombardo, non lasciano spazio a interpretazioni. Dopo i casi di Davide Boni (Lega Nord) e Angelo Giammario (Pdl), e dopo che l'ufficio del presidente regionale Roberto Formigoni è stato praticamente svuotato dei suoi membri, per il sindaco di Milano non ci sono altre strade che non quella delle elezioni anticipate. In fondo, ha concluso Pisapia, "è del tutto evidente che ci siano dei problemi e che bisogna risolverli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento