Il governo litiga sul reddito di cittadinanza, Palazzo Chigi interviene sulla "revisione"

L'ex ministro del Sud Barbara Lezzi ha difeso la misura cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, rispondendo alle critiche dell'attuale ministro dell'Agricoltura Bellanova. Da Palazzo Chigi precisano: ''Non è prevista alcuna revisione''

Foto di repertorio

Le festività natalizie sono state tutt'altro che tranquille nel governo giallorosso, tra l'addio del ministro Fioramonti e le continue turbolenze interne. Tra i vari terreni di scontro, il reddito di cittadinanza è uno dei più ricorrenti, con l'ultima schermaglia sul sussidio che ha come protagoniste il ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova, ex Pd ora di Italia Viva, e Barbara Lezzi, ex ministro del Sud del Movimento 5 Stelle. Nel frattempo Palazzo Chigi ha voluto mettere in chiaro che non sono in programma modifiche per la misura contro la povertà.

Reddito di cittadinanza, scontro nel governo

Tutto parte da una intervista in cui il ministro Bellanova critica apertamente il reddito di cittadinanza, spiegando che 'andrebbe rivisto, insieme a Quota 100: ''Mi aspetto che il governo cambi passo e che non ci siano totem. Sul reddito di cittadinanza facciamoci una domanda e diamoci una risposta: quelle risorse vanno indirizzate in modo più proficuo''. Una stoccata che rientra in una lunga serie di battaglie interne portate da Italia Viva. La risposta a questo attacco alla misura cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle è arrivato da Barbara Lezzi, che su Facebook ha tuonato: "Alla Bellanova fa schifo il reddito di cittadinanza. La maggioranza del governo di cui fa parte non ha intenzione di abrogarlo anzi intende migliorarlo. Perché non si dimette? Perché non lascia l'incarico e fa cadere il governo per andare a nuove elezioni?".

Reddito di cittadinanza, la "sentenza" dell'Inps è la certificazione di un fallimento

"Aspetto, nel frattempo – continua il post - una risposta seria circa la questione xylella. Una risposta che spieghi perché la ministra vuole distrarre decine di milioni di euro a favore dei suoi amici. Ricordo che i vecchi piani, a cui lei si aggrappa, non c'entrano nulla con lo stanziamento di 300 milioni tant'è che la legge ne prevede uno completamente nuovo che abbia come beneficiari esclusivi gli agricoltori". 

Reddito di cittadinanza, il ministro Provenzano: "Va rivisto"

Sull'argomento è intervenuto anche l'attuale ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, che in un'intervista a Repubblica ha commentato: "Quanti vogliono cancellare il reddito probabilmente non hanno mai parlato con chi mette insieme pranzo e cena grazie a quel sostegno. Ma la misura va profondamente rivista per correggerne le storture, coinvolgendo gli attori sociali, come l'Alleanza per la povertà, separando gli obiettivi di contrasto alla povertà e attivazione al lavoro. Il reddito da solo però non crea posti. Per quello servono gli investimenti".

Reddito di cittadinanza, Palazzo Chigi interviene sulla revisione

Intanto da Palazzo Chigi arriva una nota per smentire alcune ricostruzioni riportate dalla stampa che  parlavano di cambiamenti per Quota 100 e reddito di cittadinanza. ''Dopo l'approvazione della manovra – si legge - non è all'ordine del giorno dell'agenda di governo alcuna revisione né di  quota cento né del reddito di cittadinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

Torna su
Today è in caricamento