Renzi lancia il "Family Act"

Con il ministro Bonetti l'alfiere di Italia Viva nel governo Conte, la prima proposta del nuovo partito di Renzi è in predicato di diventare presto terreno di discussione: in ballo soldi per le famiglie e novità per asili e lavoro femminile

Si chiama Family Act la prima proposta che Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, proporrà al governo. A farne da alfiere sarà il ministro Elena Bonetti che rappresenta i renziani nella stanza dei bottoni. 

Matteo Renzi spiega che la proposta consta di una composita iniziativa per contrastare la crisi demografica.

"Dare più soldi ai figli, per dare più servizi ai genitori, investimenti sugli asili nido e sul lavoro femminile"

Nella sua enews Renzi spiega come il prossimo 19 ottobre alla Leopolda - l'annuale kermesse fiorentina lanciata ai tempi della rottamazione della vecchia dirigenza dem - saranno presentati oltre al programma, il nuovo sito casaitaliaviva.it e il nuovo logo.

Intanto sono 41 i parlamentari che hanno aderito al nuovo partito. C'è chi confida che l'ex premier ambisce di presentarsi al decimo anno della Leopola con plotone parlamentare di 50 eletti.

Ecco chi ha aderito al Partito di Renzi

Italia Viva ha già raggiunto un buon risultato ad appena 24 ore dalla fondazione può arruolare ben due ministri: all'ex premier hanno assicurato l'appoggio:

  • Elena Bonetti, ministro per le pari opportunità e la famiglia e le disabilità nel Governo Conte bis, già responsabile nazionale giovani Pd con Renzi segretario;
  • Teresa Bellanova, ministro per le Politiche agricole nel Governo Conte bis, già Sottosegretario al Lavoro nel governo Renzi (2014), è stata inoltre incaricata della guida provvisoria di Italia Viva insieme ad Ettore Rosato.

In parlamento Italia Viva conta 38 parlamentari provenienti dal Pd, una senatrice proveniente da Forza Italia, un senatore del Partito Socialista e un deputato da Civica Popolare. 

Tra i senatori, oltre ad ovviamente Matteo Renzi, figurano Davide Faraone, Giuseppe Cucca, Laura Garavini, Eugenio Comincini, Leonardo Grimani, Mauro Marini, Daniela Sbrollini. Ernesto Magorno, Francesco Bonifazi, Teresa Bellanova, Donatella Conzatti (da Forza Italia), Valeria Sudano, Nadia Ginetti, Riccardo Nencini (dal Psi).

Proprio l'adesione di Nencini ha permesso la costituzione del nuovo gruppo a Palazzo Madama: "Partito Socialista-Italia Viva". L'annuncio in una nota congiunta il segretario del Psi, Enzo Maraio e il presidente del Psi, Riccardo Nencini, in cui si spiega come i socialisti manterranno la propria autonomia politica.

Tra i Deputati Lucia Annibali, Michele Anzaldi, Maria Elena Boschi, Nicola Carè, Matteo Colaninno, Camillo D'Alessandro, Vito De Filippo, Mauro Del Barba, Marco Di Maio, Cosimo Ferri, Silvia Fregolent, Maria Chiara Gadda, Roberto Giachetti Gianfranco Librandi Luigi Marattin Gennaro Migliore, Mattia Mor, Sara Moretto, Luciano Nobili, Lisa Noja, Raffaella Paita, Fabio Portas, Ettore Rosato, Ivan Scalfarotto, Gabriele Toccafondi (da Civica Popolare), Massimo Ungaro.

Sondaggi, Renzi vale tra il 3 e il 5%

Attenzione ai piccoli partiti: come avevamo già visto le operazioni di Calenda e Toti hanno movimentanto il centro dell'emiciclo politico.Se Italia Viva gode di un bacino di partenza del 3,8% dei consensi (in larga prevalenza costituito da elettori del Pd), c'è una vera e propria nebulosa di partititi di centro pronti a spartirsi gli orfani di Forza Italia. 

Sondaggi, la nebulosa dei partitini fa male soprattutto a Berlusconi

Il partito di Berlusconi vive una crisi intestina  aggravata dalla fuga in avanti del governatore della Liguria Toti che - forte dell'attivismo in campo salviniano - ha raggruppato nel proprio movimento "Cambiamo!" un composito gruppo di amministratori locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E dal momento che in politica i vuoti si riempiono in fretta ecco spuntare anche un altro partito, decisamente più centrista degli altri due: non un partito qualunque, ma una sorta di Democrazia Cristiana 2.0. O meglio: "Una Dc proiettata nel futuro" come l’ha definita il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il conto salato poi la lite, Federico Fashion Style rompe il silenzio: extension rimosse per far pagare meno alla cliente

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 25 giugno 2020

  • Aumenti in busta paga dal 1° luglio, è conto alla rovescia: quanti euro in più e a chi spettano

  • Buste paga, a luglio oltre al bonus c'è anche il rimborso (ma non per tutti)

  • Bonus auto da 4000 euro: le ultime novità sul maxi sconto per chi acquista un veicolo

Torna su
Today è in caricamento