Riforma del lavoro, settimana cruciale

Il premier Monti: "Si chiude entro la settimana". Il ministro Fornero: "Con o senza accordo, legge in Parlamento"

Sarà una settimana cruciale per la riforma del Lavoro. Dal premier Monti al ministro Fornero, in questo weekend il Governo si è detto fiducioso del buon esito della trattavita. Da una parte Mario Monti che ribadisce la propria convinzione nel successo dell'incontro di martedì con le parti sociali. Dall'altra Elsa Fornero che pone come obiettivo per la chiusura "la settimana prossima" perché "non possiamo andare avanti a discutere all'infinito". 

Sui tempi - "Trovo difficile che le parti sociali vogliano chiamarsi fuori, ma credo che il Governo dovrà proporre al Parlamento la riforma". Una dichiarazione, quella del ministro Fornero, che sa di ultimatum: della serie, con accordo o senza accordo, la riforma del Lavoro andrà alle Camere. "Soffrono, si lamentano" chiosa Fornero parlando delle parti sociali "Confindustria si lamenta, il sindacato si lamenta, è la dimostrazione che stiamo lavorando non per una parte, ma per il paese e per il futuro".

Sulla riforma - Questa riforma del lavoro "è molto attesa dagli italiani, dai politici, dall'estero. Forse, c'è persino un carico eccessivo di aspettative sulla riforma" spiega la Fornero che spera di passare alla storia come il "ministro della riforma" e non come il "ministro dell'articolo 18". Certo è che "fino a quando ci focalizziamo sul fatto che alcuni che sono dentro hanno le uscite bloccate, è più difficile far entrare quelli che sono fuori. La cosa più importante è il dinamismo che vuol dire avere un facile accesso e un'uscita non bloccata".

Basta stage - "Oggi ci sono ragazzi che non trovano altre forme di lavoro che non siano stage: lavoro a costo zero, senza remunerazione. Un percorso che può essere formativo ma quando hai finito gli studi lo stage non è più consentito. Chi lavora deve essere pagato".

 

Guarda anche

Elsa Fornero ammette: "Non ero preparata a fare il ministro"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Io ho accettato di fare il ministro non avendone nessuna preparazione, ho accettato perché me l'ha chiesto Mario Monti". Così il ministro del Lavoro Elsa Fornero nel corso di un incontro a Firenze

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Temptation Island Vip 2019: data, coppie, conduttore e tutte le anticipazioni

  • Reddito di cittadinanza, lavora (in nero) con uno stipendio di 1.220 euro e prende il sussidio

Torna su
Today è in caricamento