Risultati elezioni Ostia: al ballottaggio vince Giuliana Di Pillo del M5s

Il municipio X al ballottaggio per scegliere il proprio presidente. Alle 23 l’affluenza è stata del 33,60%: ha votato un elettore su tre

Dopo due anni di commissariamento, i cittadini di Ostia scelgono il loro presidente al ballottaggio.

Alle 00:33 il tweet di Giuliana Di Pillo: “E’ la vittoria di tutti i cittadini e della voglia di rinascita. Grazie di cuore”. La candidata del M5s vince il ballottaggio battendo la rivale Monica Picca, del centrodestra, con un risultato netto: 60% contro 40%.

Giuliana Di Pillo: l’intervista a RomaToday

Giuliana Di Pillo aveva vinto al primo turno con il 30,2% dei voti, staccando di appena 4 punti Monica Picca di Fratelli d’Italia. 

Ballottaggio elezioni Ostia, i dati sull'affluenza

Si temeva il calo dell’affluenza e alle 19 appena 48.977 cittadini su 185.661 sono andati a votare (26,38%). Alle 12 aveva votato l’8,6% degli aventi diritto, ossia 15.968 elettori. Al primo turno alla stessa ora l'affluenza era stata del 28,67% e del 10,89% alle 12. Il dato comunicato alle 23, alla chiusura delle urne, è un numero che pesa: 33,60%. Praticamente ha votato un elettore su tre. 

Di Pillo è stata la prima a votare tra le due sfidanti, alla sezione n. 1857 del seggio elettorale di via  Delle Rande. “Il voto è l'espressione massima della democrazia. Abbiamo la possibilità di far ripartire il X Municipio. Invito tutti a recarsi alle urne”, ha detto Di Pillo.

Monica Picca ha votato presso il seggio N. 2185 in via Telemaco Signorini nel quartiere di Acilia: "È stata una bella corsa, ci ho messo la faccia, quindi sono fiduciosa. Oggi peraltro non piove quindi non avremo almeno i seggi allagati, mi sembra già una buona notizia".

Ballottaggio elezioni Ostia, le candidate

La candidata del M5s Giuliana Di Pillo ha già ricoperto il ruolo di delegata al X municipio di Virginia Raggi. Forte del sostegno del sindaco e di Paolo Ferrara, capogruppo M5s, Di Pillo aveva annunciato da sola al propria candidatura.

giuliana di pillo-2

"Voglio portare avanti la lotta alla corruzione e alla criminalità che il commissario prefettizio Domenico Vulpiani ha cominciato nel 2015 - sono state le sue parole - Insieme a me, in questa sfida, una squadra di persone corrette e capaci, non a caso la nostra è una ‘lista per la legalità’. Non abbiamo paura, pretendiamo che i cittadini riprendano il pieno possesso del loro territorio, un territorio che non dovrà mai più sottomettersi alle logiche del malaffare".

Nata il 4 maggio 1971, laureata in Lettere, l'impegno politico di Monica Picca inizia con il Pdl e la porta a ricoprire diversi ruoli nelle commissioni Cultura, Servizi sociali, Personale e Pari opportunità nel X municipio di Giacomo Vizzani.

monica picca-2

Nel braccio di ferro che da settimane vedeva coinvolti Forza Italia e Fratelli d'Italia prevale così il partito di Giorgia Meloni. La pasionaria della Garbatella è riuscita ad imporre il nome della Picca, scalzando l'agguerita Mariacristina Masi di Forza Italia appoggiata dal consigliere comunale di Roma Davide Bordoni.

Tutti gli aggiornamenti su RomaToday