Cosa ha detto Salvini sul taglio dei vitalizi proposto da Di Maio

Secondo il leader della Lega "la vera emergenza è il lavoro" e comunque "il taglio dei privilegi lo abbiamo già fatto in passato". Ha ragione, ma solo in parte

Matteo Salvini non ha raccolto l’invito di Di Maio di tagliare i privilegi dei parlamentari. Come riferisce Il Giornale di Sicilia, parlando ieri sera a Lamezia Terme il leader della Lega ha detto che la "vera emergenza è il lavoro" e non il taglio dei vitalizi. Anche perché, ha osservato Salvini, "il taglio dei privilegi lo abbiamo già fatto in passato". 

Vitalizi, il post di Di Maio sul blog delle Stelle

Sul blog delle Stelle Di Maio aveva scritto: "La prima cosa a cui ci dedicheremo sia alla Camera sia al Senato sarà l’abolizione dei vitalizi, che può essere fatta direttamente dagli uffici di Presidenza. Segnale di una politica che vuole riavvicinarsi alle persone, perché la Terza Repubblica, sarà la Repubblica dei Cittadini e dei loro diritti, non dei partiti e dei loro privilegi".

Vitalizi ai parlamentari, come stanno le cose

In realtà Salvini ha ragione nel dire che il taglio dei vitalizi c’è già stato (sono stati aboliti nel 2012), ma il capo politico dei 5 Stelle si riferisce probabilmente al ricalcolo dei vitalizi di cui beneficiano gli ex parlamentari. Un compito che effettivamente può essere svolto anche dagli uffici di presidenza. Una proposta di legge in tal senso è già stata presentata dal parlamentare del Pd Richetti, ma poi l’approvazione della legge è sfumata tra le polemiche.

Certo è che le parole di Salvini non lasciano ben sperare chi vede di buon occhio un accordo 5 Stelle-Lega per Palazzo Chigi. Com’è noto i tagli ai privilegi dei parlamentari sono un punto imprescindibile per il M5s che difficilmente accetterà di far parte di un esecutivo che non intende ridurli. Oltre al ricalcolo dei vitalizi, l’altra proposta forte del M5s è quella di dimezzare gli stipendi dei parlamentari che sono oggettivamente piuttosto alti. 

Salvini: no al governo di scopo con dentro tutti

Tornando all’intervento di Salvini, il leader della Lega ha aggiunto: "Non farò mai parte di quei classici governi dove ci sono dentro tutti per non fare niente. O riusciamo a passare dalle parole ai fatti o passiamo dalle parole ai fatti". Salvini ha detto di non aver paura di tornare a votare, ma ha anche promesso che farà di tutto per scongiurare nuove elezioni. Dunque "proporremo un programma con i nostri temi, vedremo chi ci sta". 

Guarda anche

Salvini a Bologna: in 5mila al Paladozza, diecimila nella piazza delle "sardine"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Lucia Borgonzoni e Matteo Salvini al Paladozza per l'evento ufficiale di apertura della campagna per le elezioni regionali. Dall'altro lato, un fiume di persone scese in strada: sono le 'sardine' di Piazza Maggiore. BolognaToday ha indagato gli umori degli schieramenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

  • Concorsi, arriva la “raffica” di bandi: 2.600 nuove assunzioni 

Torna su
Today è in caricamento