Ventidue foto dai luoghi delle tragedie, i social contro Salvini: "Vai a lavorare"

Soltanto nella giornata di domenica il vicepremier ha postato 22 foto e due video dalle zone flagellate dal maltempo, scatenando un'ondata di commenti negativi

La foto di Salvini con la suora a Terracina

Da ministro dell'Interno a ministro dell'Internet il passo non è poi tanto lungo. E se davvero esistesse un dicastero dei social la poltrona spetterebbe senza dubbio a Matteo Salvini. Un'attitudine a comunicare attraverso il web che è diventata ormai propria della maggior parte degli 'abitanti' di Montecitorio, ma che ha nel leader della Lega il suo principale fautore. 

Così tra un selfie e l'altro, un commento o un filmato, sui profili social di Salvini è possibile rivivere le sue giornate di attività, documentate e aggiornate costantemente, come neanche il migliore dei social media manager riuscirebbe a fare. 

Ma questa 'presenza' assidua sui social non è vista da tutti come un bene, anzi. In una giornata emblematica come quella di ieri, domenica 4 novembre, Salvini ha pubblicato sui suoi profili ben 22 foto in 24 ore, più due filmati. Proprio questa massiccia produzione di contenuti ha reso 'bollenti' gli account del numero 1 del Caroccio, non tanto per quello che veniva mostrato, ma per l'ondata di commenti negativi.

E se la foto sorridente da Venezia aveva provocato una furente indignazione sui social, il vero e proprio reportage fatto dal vicepremier dai luoghi colpiti dall'emergenza maltempo, Veneto e Lazio su tutti, ha scatenato un putiferio tra Facebook e Instagram.

Il diretto interessato aveva liquidato i commenti negativi sullo scatto fatto a Venezia con un “me ne frego”, ma dopo le 22 foto di ieri, l'attenzione sulla gestione dei social di Salvini non ha fatto che aumentare. Scatto dopo scatto, selfie dopo selfie, il segretario leghista ha voluto raccontare il tragico itinerario della visita tra le terre devastate dal maltempo, finendo nel mirino degli utenti web, che hanno riempito le foto di commenti tutt'altro che lusinghieri. 

Attacco social

Sono decine i commenti, di cui la maggior parte sono stati eliminati, che attaccano il vicepremier per quella che viene definita una "eccessiva esposizione" del leghista, per alcuni "affetto da manie di protagonismo" alla faccia "di chi in quei luoghi ci è morto".

L'escalation di pareri negativi si compone di una lunga lista di accuse poco piacevoli per Matteo: dallo speculare sulle tragedia al pensare alle foto invece che alle vittime, passando dall'essere uno che predica bene e razzola male nel caso della mancata firma dell'accordo sul clima di Parigi e sul condono edilizio, prima criticato e poi inserito nelle misure da adottare nel prossimo futuro.

“Vai a lavorare, altro che foto”: un coro che arriva dai social, sotto le foto che hanno ricevuto più commenti, ossia quella del leader del Carroccio con la divisa della Protezione Civile in Veneto, e quella in cui bacia una suora a Terracina. E' soprattutto sotto questi due scatti che sono piovuti (è il caso di dirlo) insulti, parolacce e rimproveri. 

Sostenitori e non

Ma come in tutte le cose, esiste anche l'altra faccia della medaglia. Oltre i tanti commenti negativi ce ne sono anche moltissimi che invece lodano l'operato del vicepremier e lo difendono a spada tratta di fronte ai numerosi attacchi arrivati dai social. Una battaglia senza sosta tra chi lo definisce “il miglior ministro della storia” e chi lo etichetta come uno speculatore di tragedie.

Così, mentre lo scontro tra sostenitori e detrattori continua imperterrito, il diretto interessato sembra voler proseguire sulla filosofia del “me ne frego”. A dimostrarlo è l'ultimo post fresco di giornata in cui Salvini augura agli utenti un buongiorno da Roma con una foto di un cielo nuvoloso ed una criptica domanda: “Vinceranno le nubi o vincerà il sereno???”. Un quesito a cui non si può dare risposta, un esito imprevedibile, un po' come la guerra social tra i fan di Salvini e i suoi detrattori. Chi vincerà? Chi ha ragione? Soltanto il tempo ce lo potrà dire.

Vinceranno le nubi o vincerà il sereno??? Buona settimana da #Roma amici, volo in Ghana per firmare un accordo col governo per controllare l’immigrazione e garantire un futuro di studio e lavoro a quei ragazzi, ma nel loro Paese. Vi voglio bene!!!😊

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial) in data:

Guarda anche

"Perché siamo qui con Salvini": le interviste al popolo del "Capitano"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il popolo della Lega ha riempito Piazza del Popolo a Roma. Da dove vengono i seguaci del vicepremier e come vedono l'alleanza con i 5 Stelle?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Salvini sta lavorando. Chi non lo riconosce è perché ha paura di lui, del suo operato. Per troppi anni siamo stati governati da incapaci opportunisti. Ora, tutti questi appartengono al passato, ma hanno paura. E tanta.

  • Salvini aspetta la prossima tragedia da utilizzare per farsi la campagna elettorale. salvini disprezza l'Italia e odia gli italiani, se ne frega di chi muore e di chi perde la casa, per lui è solo una buona occasione per un altro selfie. Rimandiamolo in Padania.

    • Spiegalo a Diego.

  • ... un pivello, in confronto a Renzi e amici...

  • il carabiniere che sffutta l'occasione di fare Foto v

  • Basta leggere i profili di chi critica, per rendersi conto che si tratta di individui estremamente politicizzati, e che spesso o sono amici, o comunque si commentano vicendevolmente i post. In pratica, la parte politica avversa scrive post negativi e denigratori su Salvini...ma, Redazione... questa sarebbe una "notizia" che richiede un articolone, con riferimenti, immagini e link? E' come fare un articolo sul fatto che chi lavora in officina ha spesso le mani sporche di grasso. O che un lavoratore dipendente preferirebbe avere un aumento di stipendio anziché non averlo. Ai soldati di Monsieur De Lapalice è caduta la mandibola, per questo articolo...

    • È evidente da quale lato pende la redazione!!! Per fortuna gli antichi e saggi siciliani (nostri avi) dicevano: "cavaddru picchiatu, ci sparluci u pilu" !! Possono scrivere contro quanto vogliono, ma saranno i fatti a parlare....

      • Gli antichi e saggi siciliani,avi vostri,si sono bevuti le mirabolanti "promesse terriere" di garibaldina memoria, peccato che a Torino fossero di tutt'altro avviso ed i fatti, alla fine, hanno parlato.... Adesso state tutti genuflessi in adorazione di chi fino a poco tempo fa si spacciava per comunista leoncavallino e vi apostrofava come ter ro ni,ma fio si,omertosi,pa ras si ti dello stato a carico del virtuoso nord e tanti, troppi,altri epiteti...Il dramma è probabilmente aveva ragione....ma saranno i fatti a parlare, già.

        • @il Santo: bla bla bla i soliti discorsi poveri di contenuti ma ricchi di offese. Questa è la corretta politica di sinistra. La collocazione che vi siete ritagliati nello scenario politico italiano va in onda su "chi l'ha visto" .... ;) ciao paisà

  • Vergognoso

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, dopo il taglio del deficit si allungano le finestre della Quota 100

  • Politica

    "Promesse tradite, non vi voto più": la rabbia sui social dei militanti di Lega e M5s

  • Mondo

    Antonio Megalizzi, la mamma: "Me l'hanno portato via, spero in un miracolo"

  • Politica

    Grandi opere, i 5 stelle si accorgono che non si può più dire "No"

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto posticipate

  • Sondaggi, Salvini sorride "solo a metà": c'è un'inattesa brutta notizia per lui e per Di Maio

Torna su
Today è in caricamento