La foto di Salvini sorridente scatena i social: "È una tragedia, non una gita"

Il vicepremier bersagliato per un tweet in cui annuncia di essere in partenza per visitare le zone colpite da frane e alluvioni. Ma in tanti stanno criticando l'immagine e le parole scelte dal ministro

Foto da Twitter

Un tweet di Salvini scatena le polemiche sui social. "Tuta della Protezione Civile e si parte direzione Belluno, per visitare le zone colpite da frane e alluvioni e portare i primi aiuti concreti del Governo. Buona domenica Amici, chi si ferma è perduto". A corredo una faccina che strizza l’occhio ai lettori e una foto che ritrae il ministro sorridente mentre attraversa Venezia in barca. Tutto ciò nonostante le circostanze non fossero proprio di quelle che inducono al sorriso, visto ciò che è successo la notte scorsa in Sicilia e i danni causati dal maltempo in Veneto e in altre zone del nord.

Da qui la domanda: questa volta Salvini ha esagerato? A pensarla così sono certamente in tanti. Sui social il tweet del ministro non è passato inosservato: "Ma possibile che ogni evento per lei diventa motivo di spettacolo? Possibile che non capisca che in casi come questo, dove non ci sono sagre o feste di paese,il silenzio è rispetto per quegli italiani che stanno vivendo un dramma? Possibile che la sua vanità superi il buonsenso?" scrive un utente. E ancora: "Dieci morti a Palermo stanotte. E il primo pensiero di Salvini e @lumorisi (il responsabile della comunicazioe del vicepremier, ndr) è il selfie sorridente da dare in pasto ai fans".

"La domanda fondamentale è: ma che cazzo hai da ridere? E' una tragedia non una gita". Insomma, per farla breve sono in tanti a non avere apprezzato la foto scelta da Salvini, per un post che forse sa troppo di propaganda e poco di rispetto per le vittime.

Ovviamente non manca chi difende il ministro: "Io mi meraviglio ogni giorno,di leggere cattiverie gratuite... Ma voi che puntate il dito su Salvini dove eravate quando gli altri governi ci stavano buttando nel baratro?mi domando dove eravate? Lasciate lavorare questo governo e a fine mandato si potrà dare un giudizio.... ", scrive ad esempio Carla. 

Qualche minuto dopo comunque, sempre su Twitter, Salvini ha riservato un pensiero alle vittime della tragedia: "All’eliporto dei Vigili del Fuoco di Mestre con il presidente Zaia, sorvoleremo i luoghi del disastro. Ma il nostro pensiero e la nostra preghiera vanno in questi minuti ai dieci morti in provincia Palermo, portati via dal fiume, tra cui due bimbi. Stiamo uniti, Amici", ha scritto il ministro.

La replica: "Le critiche? Me ne frego e continuo a lavorare"

"Se vado, mi criticano perché vado. Se non vado, mi criticano perché non vado - ha poi replicato Salvini -. Se sono triste non va bene, se sorrido non va bene. Se commento un fatto mi attaccano perché lo commento, se non commento mi attaccano perché taccio. Sapete una cosa, cari criticoni, professoroni e giornalisti di sinistra? Me ne frego, penso agli italiani e continuo a lavorare!", così il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto alle polemiche scatenate dopo un selfie che lo ritraeva sorridente a Venezia prima di partire per la sua visita nel bellunese.

salvini tweet 2-2-2

Guarda anche

Poliziotti uccisi, Salvini: "Ora manette a tutti i sospettati"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'ex ministro: "Lavoreremo in Parlamento perché i delinquenti entrino nelle questure ammanettati". Intanto il killer dei due agenti è stato trasferito in carcere

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Il concorso per lavorare in Senato (e non serve la laurea): posti disponibili e requisiti 

Torna su
Today è in caricamento