"I magistrati? Una schifezza": la Procura avvia un'indagine su Salvini

La replica del leader del Carroccio: "Ci sono tanti magistrati per bene, ma c'è anche chi fa politica"

Matteo Salvini

Il Procuratore della Repubblica di Torino, Armando Spataro, ha disposto accertamenti attraverso la Digos della Questura di Milano per verificare la eventuale sussistenza di estremi del reato di vilipendio dell'ordine giudiziario a carico del segretario della Lega Nord Matteo Salvini. Lo ha reso noto la Procura torinese.

Salvini domenica aveva attaccato duramente la magistratura italiana definita "una schifezza" per aver rinviato a giudizio il vicesegretario della Lega e assessore regionale in Liguria allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi, nell'ambito dell'inchiesta sulle spese pazze in Regione.

L'iniziativa, ha spiegato infatti la nota della Procura guidata da Spataro, avviene "a seguito della pubblicazione su vari quotidiani, in data odierna, di alcuni articoli contenenti riferimenti ad espressioni, quali 'La magistratura è una schifezza', che l'onorevole Matteo Salvini avrebbe pronunciato".

A giro di posta è arrivato il commento del leader leghista. "Come ovvio e per fortuna - ha affermato Salvini- ci sono tanti giudici che fanno benissimo il loro lavoro: penso a chi e' in prima linea contro mafia, camorra e 'ndrangheta. Purtroppo e' anche vero che ci sono giudici che lavorano molto di meno, che fanno politica, che indagano a senso unico e che rilasciano in 24 ore pericolosi delinquenti. Finche' la magistratura italiana non fara' pulizia e chiarezza al suo interno, l'Italia non sara' mai un paese normale".

Guarda anche

Mai con Salvini, parlano i manifestanti in corteo a Napoli